Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso.ContinuarePolitica dei cookies

 

Assimetria del seno? Un intervento chirurgico per risolvere il problema

Redacción TopDoctors

alle ore 21:34h

Con la collaborazione del Dott. Vicente Paloma Mora di Barcelona.

 

Gran parte delle donne presentano un certo grado di asimmetria del seno e, generalmente, questo disturbo viene vissuto senza particolari problemi. Tuttavia, in alcuni casi, tale simmetria naturale si presenta in forme decisamente marcate ed è vissuta dalla paziente come un vero e proprio problema. In quest’ultimo caso, come ci spiega il nostro esperto in Chirurgia Plastica ed Estetica, può intervenire il chirurgo

Questo disturbo è fonte di complessi mentali e affligge l’autostima; a volte l’asimmetria del seno può presentarsi con differenze di forma e dimensioni talmente evidenti da risultare visibile in costume da bagno o indossando persino i vestiti di ogni giorno. Ciò, quindi, può condizionare persino le relazioni personali e sessuali. In tale contesto clinico, molte donne convivono con tale disturbo poiché non sono a conoscenza delle soluzioni offerte dalla medicina odierna

 

Come può essere trattata l’asimmetria del seno?

È importante sottolineare che ciascun caso di asimmetria mammaria è differente: mentre alcune pazienti decidono di sottoporsi ad un innesto di protesi mammaria di dimensioni differenti in entrambi i seni, altre donne preferiscono optare per un intervento chirurgico più invasivo, ovvero quello alle ghiandole mammarie, o per una mastoplastica additiva o riduttiva. Dato che l’asimmetria del seno ha origini differenti, è opportuno rivolgersi ad un chirurgo plastico che possa diagnosticare correttamente la fonte del problema e, quindi, intervenire.

 

Quali risultati prevede l’intervento per correggere l’asimmetria del seno?

Una corretta diagnosi gioca un ruolo chiave nell’ottenimento di risultati soddisfacenti in seguito all’operazione chirurgica. Per tale motivo, ci si affida ad esami di diagnostica per immagini di ultima generazione che permettono di calcolare le differenze di forma e volume tra le due mammelle: ciò permette di pianificare nei minimi dettagli l’intervento chirurgico.

 

Qual è il momento più adatto per sottoporsi ad un intervento per correggere l’asimmetria del seno?

Anche in questo caso è necessario valutare ogni singolo caso per decidere in quale momento intervenire chirurgicamente. In generale, è necessario attendere che lo sviluppo dei seni sia completo, ovvero intorno ai 18 anni di età, per potersi affidare al bisturi.

Articolo redatto con la collaborazione del Dott. Vicente Paloma Mora di Barcelona, specialista in Chirurgia plastica e estetica.

Articoli collegati

PRENOTA ON-LINE

Possibilità di finanziamento