Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso.ContinuarePolitica dei cookies

 

Sconfiggere il cancro è possibile, grazie alla radioterapia

Redacción TopDoctors

alle ore 16:39h

Con la collaborazione del Dott. Benjamín Guix Melcior di Barcelona.

I nostri esperti in radioterapia ci spiegano i vantaggi della radioterapia nella cura dei tumori al seno e alla prostata. La tecnologia ha infatti permesso di raggiungere risultati sempre migliori in questo ambito


Com’è cambiata la radioterapia?

I trattamenti di radioterapia sono sensibilmente migliorati negli ultimi anni. La tecnologia ha infatti permesso di sviluppare una radioterapia che riduce gli effetti collaterali, che offre un’elevata percentuale di guarigione e una migliore qualità della vita ai pazienti che ne usufruiscono.

 

I tre tipi di radioterapia per curare il tumore al seno

Nei casi di tumore al seno, si utilizzano tre differenti tipi di radioterapia:

1)    La radioterapia a intensità modulata (IMRT), la più comune. Le caratteristiche di questa terapia fanno sì che i tessuti sani adiacenti alla zona da trattare siano più protetti.

2)    La brachiterapia (o curieterapia), che permette di applicare la radio direttamente sulle cellule tumorali. Questo trattamento viene realizzato attraverso dei cateteri che si inseriscono sottopelle.

3)    L’irradiazione parziale della mammella, una terapia indicata solamente per trattare i tumori che sono stati diagnosticati precocemente. Questa tecnica, meno aggressiva, permette di ottenere buoni risultati estetici e una migliore qualità della vita. Non è possibile però utilizzarla su tutte le pazienti: è diretta solo ai minori di 50 anni con tumori inferiori ai 2 cm, senza gangli positivi, con un seno non troppo grande e che non sono state precedentemente curate.

 

La radioterapia per curare il cancro alla prostata

Uno dei tumori più diffusi tra gli uomini è il tumore alla prostata. La radioterapia che si applica in questi casi ha intensità moderata o è la brachiterapia. Attraverso queste cure si ha un 98% di casi senza effetti collaterali (come l’incontinenza o disfunzioni erettili).

L’importanza della prevenzione

È importante favorire una cultura di prevenzione ai tumori. Nei casi del tumore al seno, per esempio, una diagnosi precoce permette di ottenere un maggiore successo con la radioterapia ed è quindi fondamentale mantenere alta la guardia.

Articolo redatto con la collaborazione del Dott. Benjamín Guix Melcior di Barcelona, specialista in Radioterapia.

Articoli collegati

PRENOTA ON-LINE

Possibilità di finanziamento