Carotidi: Quando si opera e che cosa l'intervento chirurgico?

Arteria carotide: quando è necessario operarsi e in che consiste la chirurgia?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 19/08/2018
Editor: Top Doctors®

Le arterie carotidee sono rami dell'aorta toracica e permanenza nel lato del collo, essendo responsabile della fornitura di sangue al viso e cervello. La carotide interna, in particolare, ha il compito di annaffiare corrispondente dell'emisfero cerebrale, a destra oa sinistra.

Quando una stenosi (cioè, un restringimento) nell'aorta, di solito si trova nella forcella, che è circa la metà del collo, sintomi che possono influenzare l'occhio sullo stesso lato, la lingua o motilità verificano verifica e hemicuerpo sensibilità al contrasto della carotide feriti, e destra del cervello "regole" sul lato sinistro del corpo e l'emisfero sinistro controlla la motilità e sensibilità dell'emisfero destro.

Per evitare una lesione cerebrale che potrebbe finire in una emiplegia (paralisi di metà del corpo) o la morte, questi pazienti possono intervenire loro questa lesione carotidea ed evitare nuovi sintomi emisferici.

 

Chirurgia dell'arteria carotidea

L'intervento viene eseguito in anestesia generale e comporta la pulizia della lesione carotidea con strumenti ad alta precisione. Quindi procedere a chiudere l'arteria attraverso una piccola zona di tessuto sintetico (Dacron o PTFE).

La procedura di solito dura circa due ore e il paziente può essere dimesso in pochi giorni dopo l'intervento (3-4 giorni).

 

I rischi della chirurgia

Esso può causare danni ai nervi nel collo che forniscono la lingua e gola e un più o meno importante in 1-3% dei casi lesioni cerebrali possono anche verificarsi.

Tuttavia, i sintomi e il rischio di ictus o di morte è ridotto del 95%.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Angiologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies