Coronavirus (COVID-19) : verifica tutti gli aggiornamenti sulla pagina web ufficiale. Informazioni Leggi articoli correlati

Chirurgia riparativa della valvola aortica: perché preferirla alla protesi?

Autore: Dott. Marco Franciulli
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

Il Dott. Marco Franciulli, esperto in Cardiochirurgia a Napoli, ci spiega in quali casi è indicata la ricostruzione della valvola aortica e quali sono i vantaggi di questo intervento rispetto all’impianto di protesi

Quali sono le patologie più comuni a carico della valvola aortica?

Dottore che tiene in mano un oggetto a forma di cuoreLe patologie più frequenti nella valvola aortica sono la stenosi e l'insufficienza. La chirurgia della stenosi aortica è sempre sostitutiva, mentre la chirurgia dell'insufficienza valvolare aortica può essere anche riparativa. L'insufficienza valvolare aortica è di solito dovuta ad anomalie congenite, quali la bicuspidia aortica, presente normalmente nel 2% della popolazione, o a patologie degenerative quali prolassi di una o più cuspidi o annulo-dilatazione.

Quali sono i vantaggi della chirurgia riparativa?

La chirurgia riparativa nell'insufficienza valvolare aortica permette al paziente di conservare la propria valvola e di non avere una protesi, biologica o meccanica, con i rischi ad esse correlate. Le protesi biologiche infatti degenerano con il passare degli anni e ciò comporta un intervento successivo, dopo circa 10 anni. Più è giovane il paziente più il processo di degenerazione della protesi è veloce. Le protesi meccaniche, hanno in teoria una durata illimitata ma, purtroppo, per la loro composizione, richiedono una terapia anticoagulante ad vitam per evitare che i dischi metallici si blocchino a causa della formazione di coaguli. Tale terapia richiede uno stretto monitoraggio di alcuni valori della coagulazione, comportando per il paziente prelievi di sangue frequenti al fine di evitare complicanze tromboemboliche o emorragie. Entrambi i tipi di protesi, poi, hanno un rischio seppure basso di endocardite. Conservare la valvola aortica è sempre preferibile in tutti i pazienti, soprattutto nei giovani, per una qualità di vita migliore.

steccato con un buco a forma di cuore e dei fiori dentroIn quali casi è indicata la chirurgia riparativa?

La ricostruzione valvolare aortica può essere effettuata in tutti i tipi di insufficienza valvolare, sia con valvola aortica tricuspide, che bicuspide o unicuspide e si effettua mediante la ri-sospensione delle cuspidi prolassanti e/o la riduzione dell’eventuale dilatazione annulare e/o della giunzione sinotubulare mediante un’annuloplastica.

Dott. Marco Franciulli
Cardiochirurgia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies