Come bisogna intervenire per l'obesità patologica

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 19/11/2017
Editor: Top Doctors®

Per obesità patologica si intende un aumento di peso tale da mettere a rischio la vita del paziente. Questa malattia è cronica e permanente. Esistono molti metodi per curarla chirurgicamente. Ce ne parla in questo articolo il nostro esperto in chirurgia generale

Sono un candidato ideale per l’intervento?

È un candidato ideale per sottoporsi a un intervento chirurgico chiunque abbia un Indice di Massa Corporea (IMC) maggiore di 40 o maggiore di 35, a seconda della malattia sviluppata a causa dell’obesità. Inoltre bisogna avere problemi di obesità da molto tempo, e aver tentato le cure date un endocrinologo. In più non devono esserci controindicazioni chirurgiche, e il paziente deve corrispondere a una determinata fascia d’età che gli permetta di beneficiare a lungo di questo trattamento.

Quali sono le tecniche chirurgiche?

Non esiste una tecnica migliore e neanche un’unica tecnica, anche se tutte le tecniche la chirurgia dell'obesità sono fatte tramite chirurgia laparoscopica o con l’aiuto di un supporto robotico. Esistono due grandi gruppi di tecniche, quelle restrittive, come tubulizzazione gastrica, o le tecniche miste come l’uso del bypass gastrico. Nel primo caso si riduce la grandezza dello stomaco, nel secondo caso si associano gli effetti restrittivi e gli effetti del malassorbimento per ridurre la lunghezza dell’intestino dove arrivano gli alimenti. In questo modo il paziente perderà più peso che sottoponendosi solamente alla tecnica restrittiva.

In quali casi bisogna usare ciascun tipo di chirurgia?

Si decide di usare una tecnica restrittiva o mista in base al livello di obesità del paziente, la patologia che gli è associata e le sue abitudini alimentari. In generale, per i pazienti con un peso non-eccessivo e meno ingordi, che non mangiano fuori dai pasti, si può optare per delle tecniche restrittive, mentre per i pazienti con più problemi di obesità o con diete alimentari diverse bisogna optare per tecniche miste e più complicate.

Quali sono i risultati dopo l’intervento?

Dopo aver selezionato con accuratezza la tecnica più adeguata al paziente, i risultati in generale sono molto positivi con perdita di peso pari al 50% e 60% del peso in eccesso nel caso della tecnica restrittiva e al 70% e 80% per la tecnica mista. Questi risultati migliorano se il paziente cambia le sue abitudini alimentari prima dell'intervento e se il paziente fa regolarmente attività fisica dopo l'operazione chirurgica.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia generale


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies