Dispnea, una patologia che può nascondere cardiopatie e malattie polmonari

Autore: Dott. Marco Scarci
Pubblicato: | Aggiornato: 20/06/2018
Editor: Top Doctors®

Se la dispnea insorge improvvisamente e in maniera grave, può essere un segnale di allarme di una patologia cardiaca o polmonare: il Dott. Marco Scarci, esperto in Chirurgia Toracica a Monza, ne illustra i fattori di rischio, diagnosi e prevenzione 

Che cos’è la dispnea?

Con il termine dispnea si intende la difficoltà a respirare: può insorgere a causa di uno sforzo fisico o di una semplice congestione nasale, così come può essere collegata a patologie del cuore o del polmone.

Fattori di rischio e patologie che causano dispnea

Alcuni fattori di rischio come attività fisica eccessiva, temperature estreme, obesità e l’elevata altitudine possono causare difficoltà respiratore anche in un soggetto sano. Al di fuori di questi esempi, tuttavia, la dispnea può essere un segnale d’allarme di una patologia, soprattutto se insorge improvvisamente e in maniera grave, dato che può derivare dalla presenza di aria intorno al polmone o essere causata da un coagulo di sangue. Tra le patologie cardiache e polmonari che causano la dispnea, ci sono:

  • Cardiopatie o infarti
  • Patologie polmonari
  • Enfisema
  • Polmonite
  • Asma o allergia
  • Anemia
  • Attacchi di panico
  • Ostruzione delle vie aere
  • Ansia e stress

Come si effettua la diagnosi?

La dispnea può essere collegata a differenti cause e patologie, per questo motivo non si deve mai sottovalutare ed è consigliato consultare uno specialista se la difficoltà respiratoria è accompagnata da altri sintomi come piedi e caviglie gonfi, febbre alta, raffreddore, fiatone anche a riposo e respiro sibilante. Una volta dallo specialista, egli avrà il compito di capire le ragioni per cui la dispnea è insorta, attraverso esami e test più o meno specifici come:

  • Prelievo del sangue
  • Misurazione della pressione, auscultazione del battito cardiaco e del respiro
  • Elettrocardiogramma
  • Holter cardiaco
  • Ecocardiogramma
  • Radiografia del torace
  • Tomografia computerizzata

Si può prevenire l’insorgenza della dispnea cronica o il suo peggioramento?

Alcuni accorgimenti possono essere presi per prevenire sia l’insorgenza della dispnea che il suo peggioramento, come ad esempio smettere di fumare, evitare l’esposizione ad agenti inquinanti, mantenere il proprio peso forma o perdere peso in caso di obesità, effettuare controlli periodici ed evitare sforzi fisici ad elevate altitudini (oltre i 1500 metri).

Dott. Marco Scarci
Chirurgia toracica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies