Hai voluto la bicicletta?

Autore: Dott. Fabio Valerio Sciarretta
Pubblicato: | Aggiornato: 23/04/2019
Editor: Antonietta Rizzotti

Il dolore che molto spesso può colpire il ginocchio può presentarsi a seguito di attività sportive come il ciclismo oppure il basket o la pallavolo. Il Dott. Fabio Sciarretta, esperto in Ortopedia e Traumatologia a Roma, ci parla del ginocchio del ciclista, una patologia rappresentata principalmente dal dolore

Perché il ciclismo può favorire la comparsa del dolore al ginocchio?

L’apparato estensore del ginocchio è costituito da tre strutture principali che sono:

  • Tendine del quadricipite
  • Rotula
  • Tendine rotuleo

Nelle attività come il ciclismo che sollecitano molta inflessione al ginocchio si crea un sovraccarico funzionale su queste strutture, in particolar modo sulla rotula e sulle inserzioni alta e bassa del tendine rotuleo.

Questo si verifica a causa del sovraccarico eccessivo sulle giunzioni tendine-osso o perché gli strumenti utilizzati, in questo caso la bicicletta, non sono adatti allo specifico sportivo o non siano stati regolati in modo da poter funzionare al meglio.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi è principalmente clinica. Grazie ad una visita è possibile, attraverso la palpazione, capire quali sono le aree di dolore e quindi del problema e valutare l’entità del quadro infiammatorio tendineo, mio-tendineo e del danno cartilagineo con radiografie specifiche, tac e risonanza magnetica.

Quali sono i principali trattamenti utilizzati per questa patologia?

Una volta definita la diagnosi e accertato che l’apparato estensore non abbia subito danni e non ci siano alterazioni della forma delle ossa (rotula e femore) che modificano i rapporti articolari tra questi segmenti scheletrici, si crea un rinforzo muscolare del quadricipite al fine di dare un supporto maggiore durante l’attività sportiva.

Quando invece ci troviamo davanti ad una situazione di instabilità dell’articolazione causata da alterazioni morfologiche della rotula o di altre parti dell’articolazione come la troclea ed il trattamento conservativo o le infiltrazioni rigenerative non abbiano apportato benefici al paziente, è necessario ricorrere ad un programma chirurgico di ricostruzione ed allineamento dell’apparato estensore ed eventualmente di riparazione dei danni ai tendini o alla rotula.

Il dolore anteriore al ginocchio nei ciclisti può essere legato, oltre che al sovraccarico funzionale quindi all’eccessivo uso della bicicletta, anche ad uno scorretto rapporto con la bicicletta stessa, alla posizione non ottimale sui pedali o alla scelta di rapporti troppo lunghi, non adatti alla fisicità del ciclista.

Dott. Fabio Valerio Sciarretta
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.