Come dormire meglio

I disturbi del sonno: quali sono e come si manifestano?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 18/08/2018
Editor: Top Doctors®

 

Dormire è ciò che facciamo di più durante tutta la nostra vita. Il corpo umano difficilmente riesce a sopperire alla mancanza di sonno piuttosto che a quella del cibo o dell’acqua. Vi sono rimedi medici e consigli pratici per risolvere i problemi legati al riposo: vediamo quali sono insieme al nostro esperto in Neurologia

Un buon sonnellino è il miglior trattamento preventivo per scongiurare le infezioni: difatti, i livelli di immunoglobulina, anticorpi che si occupano delle difese del nostro corpo, sono più alti nei soggetti che dormono più di 6 ore e in maniera rilassata. 

 

Apnea notturna e roncopatia

Durante i mesi invernali, i peggiori dal punto di vista climatico, la nostra fisiologia cambia al fine di farci dormire di più e ottenere maggiore riposo per poter affrontare le giornate senza particolari disturbi fisici. Per esempio, una buona dormita riparatrice è il miglior rimedio per liberare il naso dal catarro. I casi di roncopatia (o russamento) e apnea notturna peggiorano durante i mesi più freddi proprio perché sono più alti i rischi di contrarre il raffreddore che aggrava i disturbi respiratori e, perciò, quelli legati al sonno.

 

Depressione e ansia

In inverno sono più frequenti i casi di depressione e ansia. La mancanza di luce predispone a questo tipo di patologie, specialmente nelle persone che dormono male e presentano disturbi associati allo stato d’animo come il disturbo affettivo stagionale. In questi casi è necessario analizzare i sintomi della depressione poiché sono i primi segnali d’allarme associati alla patologia del sonno: una volta curata quest’ultima, lo stato d’animo migliora visibilmente.

 

Rimedi naturali per combattere i problemi del sonno

I luoghi in cui si dorme e la dieta sono fattori significativi in grado di migliorare la qualità del riposo notturno durante l’inverno. Le cene abbondanti, per esempio, non favoriscono un buon riposo poiché la digestione può interferire con il sonno. Al fine di poter dormire meglio ed eliminare i problemi del sonno è consigliabile migliorare la tenuta della casa (cambiare porte o finestre poco stabili e fonti di spifferi) e utilizzare tappi per le orecchie. Durante le notti fredde si sconsiglia di tenere i riscaldamenti accesi: l’ambiente secco può peggiorare la respirazione durante il sonno. In tal caso la miglior soluzione è coprirsi in maniera efficace invece di accendere i riscaldamenti.

 

Articolo redatto in collaborazione con il Dr. Jesús Escribá, specialista in Neurologia

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Neurologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies