I filler facciali aiutano a recuperare la tonicità del viso

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Uno dei metodi più usati per il rimodellamento del viso e correzioni delle rughe è il filler facciale. Ce ne parla il nostro esperto in dermatologia

Cosa sono i filler facciali?

I filler per il viso o filler dermici sono sostanze diverse che possono essere sia temporali che permanenti. Si somministrano attraverso iniezioni con aghi sottili a poco calibro, in determinate zone del viso.

Queste tecniche sono molto richieste in medicina a causa della rapidità dei risultati, con facile applicazione e sicurezza. 

Varianti di filler per il viso

La sostanza più utilizzata è l’acido ialuronico che dura circa 10 mesi. È possibile correggere le rughe di ogni tipo, sia fine che profonde. Questa sostanza serve a correggere le rughe labiali, gli zigomi poco pronunciati, le rughe del viso, e le zampe di gallina (rughe che si formano ai lati degli occhi). Altre soluzioni temporali che si usano sempre di meno sono quelle a base di collagene.

Inoltre ci sono soluzioni semi-permanenti come ad esempio l’idrossiapatite di calcio, che dura di più dell’acido ialuronico. Questa soluzione ha anche lei un effetto restringente che può essere usato anche per correggere le imperfezioni del viso. 

Vi sono anche soluzioni permanenti con effetto più duraturo. Queste soluzioni sono utilizzate sempre meno a causa dei loro possibili effetti secondari e ai differenti effetti che producono con il passare del tempo, visto che la forma del viso cambia con il passare degli anni.

Quando ricorrere ai filler facciali

L’obbiettivo principale di un filler facciale è di restaurare il volume di alcune zone del viso, che per determinate circostanze hanno perso tonicità e elasticità. Le zone che si trattano sono di solito le rughe presenti anche se non implicano espressioni del viso ad esempio le pieghe naso-labiali, i solchi lacrimali, le labbra, ecc. Inoltre, questa soluzione può essere usata per aumentare il volume degli zigomi o nascondere le rughe prodotte per perdita di tonicità. 

È possibile migliorare la tonicità del viso aumentando il suo volume in determinate zone, così da poter migliorare l’effetto di tonicità, evitando il cedimento dei tessuti della pelle.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Dermatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies