L'utilizzo delle onde d'urto in medicina

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Esistono nuove tecniche per contrastare la disfunzione erettile che emerge spesso con l'avanzare dell'età. Ma in cosa consistono questi nuovi trattamenti? e quali sono le conseguenti nuove possibilità o limiti nella medicina? di seguito il parere dell'esperto in Urologia

 

 

Cosa sono le onde d'urto?

Le onde d'urto sono un nuovo trattamento per i pazienti con disfunzione erettile. A questo proposito, le linee guida della European Association of Urology, nel suo aggiornamento del 2013, indicano che il trattamento ad onde d'urto ha un effetto molto positivo sui pazienti con disfunzione erettile vascolare. L’uso di questo trattamento è rivolto per i pazienti di 80 anni, quando vengono descritte le onde d'urto ad alta energia nella frammentazione di calcoli renali. Questi una volta evoluti, viene utilizzata l’energia media per il processo traumatico. Attualmente le onde d’urto a bassa energia si utilizzano per trattare pazienti con disfunzione erettile e pazienti con la malattia di Peyronie.

Per cosa si possono usare?

Attualmente le onde d'urto sono utilizzate in più processi traumatici che coinvolgono il dolore, vengono utilizzate per la loro efficacia come anti-infiammatori e analgesici. Sono utilizzate anche nella riabilitazione, nei processi di contratture, nei dolori e nelle cause scatenanti, e hanno un effetto benefico per l’eliminazione del dolore. A livello di urologia queste onde a bassa energia sono utilizzate per il trattamento di pazienti con disfunzione erettile, perché hanno l'effetto di facilitare la formazione di vasi sanguigni, angiogenesi. Essi formano nuovi vasi, aumentano il flusso di sangue al tessuto erettile e questo fornisce un’erezione migliore e una migliore funzionalità endoteliale. Inoltre, nei pazienti con malattia di Peyronie che è caratterizzata da un tipo di pene incurvato, queste onde d'urto hanno un effetto benefico molto positivo sulla fibrosi, sulle cicatrici del tessuto erettile e sul miglioramento delle erezioni.

Qual è il trattamento?

Nei pazienti con disfunzione erettile il trattamento con onde d'urto viene eseguito in 5 sessioni. Si applica una sessione per ogni settimana e per ogni sessione vengono impiegate 3600 onde d'urto. È importante applicare onde d'urto di bassa energia per tutto il tessuto erettile. Si inizia con i corpi cavernosi che formano il pene pendolo e si applica continuamente nella parte perineale degli stessi corpi cavernosi. Come queste onde d'urto a bassa energia, non provocano dolore senza anestesia locale, non è necessaria. E al termine di ogni sessione della durata di circa 30 minuti, il paziente va a casa tranquillamente. Inoltre, nei pazienti con malattia di Peyronie, si applicano anche quattro sessioni di 3600 onde d'urto direttamente sulla placca per migliorare l'erezione e per diminuire il grado di fibrosi che provoca incurvatura.

Quanto aspetta il paziente per sentire gli effetti?

Il trattamento con onde d'urto, come è stato già detto, aumenta la vascolarizzazione. Gli effetti positivi delle onde d'urto vengono osservati dalle 4 settimane in poi, dopo aver terminato il trattamento. Si convoca il paziente dopo un mese, ed è decisamente piacevole vedere come alla fine del trattamento, coloro che si sono rivolti a specialisti con il bisogno di pillole per la disfunzione erettile, non ne hanno più bisogno e possono avere un rapporto soddisfacente. È anche piacevole vedere come i pazienti con grave disfunzione erettile, che vengono perché non hanno benefici con qualsiasi farmaco, dopo il trattamento ad onde d'urto possono usufruire di queste pillole e avere un rapporto soddisfacente. Infine sottolineiamo che queste onde di shock a bassa energia sono indolori non hanno alcun effetto negativo.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Andrologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies