La mastoplastica additiva: quando e perché

Autore: Dott. Gaetano Vaudo
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti

La mastoplastica additiva è la proceduta chirurgica che permette alle donne di avere un seno più grande. Le innovazioni scientifiche permettono di ottenere un risultato finale naturale. Ne parla il Dott. Gaetano Vaudo, esperto in Chirurgia Plastica e Medicina Estetica a Roma

Cosa si intende per mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è una tecnica chirurgica che permette alle donne di aumentare il volume del loro seno attraverso l’introduzione di protesi mammarie. 

Quali sono le innovazioni scientifiche?

Le protesi mammarie possono avere un contenuto differente e sono costituite da un involucro di silicone. Grazie alle recenti innovazioni scientifiche, la mastoplastica additiva dà la possibilità di ottenere un risultato finale naturale attraverso l’introduzione di protesi anatomiche, di gel di silicone coesivo morbido, di differente altezza e proiezione.
Attualmente sono le più utilizzate e sono presenti sul mercato in svariate dimensioni e forme.

A livello mondiale in quale area c’è una maggiore richiesta? 

Sul piano internazionale, oggi, l’America del sud rappresenta il primato mondiale, seguita dagli USA. Le ragioni per cui molte donne ricorrono alla chirurgia mastoplastica sono principalmente estetiche e nascono dal desiderio di avere un seno più femminile a seguito di una gravidanza o dell’allattamento oppure perché si ha un seno piccolo o asimmetrico. I recenti studi dimostrano che la mastoplastica additiva è un intervento molto comune non solo tra le donne che hanno un’effettiva necessità ma soprattutto tra quelle che lo riconoscono come uno “status” di tendenza. In Italia è vietato intervenire chirurgicamente prima del compimento dei 18 anni. 

Quali sono i 6 consigli da dare al paziente prima di sottoporsi alla mastoplastica additiva?

  • Avere effettiva necessità
  • Richiedere una taglia proporzionata al proprio fisico
  • Non ipotizzare una gravidanza subito dopo l’intervento
  • Scegliere un chirurgo plastico specialista e di esperienza
  • Scegliere una casa di cura idonea
  • Diffidare dalle offerte low-cost  

Quali sono i rischi e quali i vantaggi? 

I rischi sono quelli tipici di qualsiasi intervento chirurgico. Nello specifico, anche se sporadici, l’infezione e l’indurimento della protesi (contrattura), sono due fenomeni che si possono verificare. Prima di qualsiasi intervento, il chirurgo deve sempre informare il paziente di tutti i rischi possibili legati all’intervento stesso. I vantaggi sono quelli di avere un bel seno, apparentemente naturale, con cicatrici minime e poco visibili.

Dott. Gaetano Vaudo
Medicina estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies