La prevenzione del virus del papilloma umano

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 07/10/2017
Editor: Top Doctors®

Il virus del papilloma umano è un virus che esistono circa 100 tipi noti. In tutto, circa 40 colpiscono l'epitelio genitale e anale, di cui circa 15 sono considerati ad alto rischio. È un virus trasmesso sessualmente facilmente, anche in un SSC. Penetrazione non è essenziale per l'infezione e, quindi, il preservativo non protegge completamente il partner sessuale.

Ci sono diversi fattori che contribuiscono alle infezioni persistenti fare: fumo, disturbi del sistema immunitario, elevato numero di gravidanze o l'uso prolungato di contraccettivi orali. Inoltre, l'infezione da uno o più tipi di HPV oncogenici ha dimostrato di avere la causa necessario sviluppo di cancro della cervice. Il più probabilità di sviluppare questa malattia è la popolazione adolescente o quelli che hanno avuto più partner sessuali. Fino al 75% delle donne sono stati esposti al virus a un certo punto della loro vita, ma la maggior parte delle persone a liberarsi dell'infezione può essere asintomatica o subclinica.

Il virus del papilloma umano di solito non causa alcun sintomo, ma a volte le verruche può comparire nella zona genitale o perianale. Se la rimozione di una verruca è realizase sarebbe opportuno analisi biopsia di disfarsi. Questo rende opportuno esame ginecologico regolare e pratica di striscio Pap e in caso di dubbio, la determinazione del virus nella vagina mediante tecniche di PCR semplicemente raccogliere un campione di secrezioni vaginali di molto semplice e indolore. La sua rilevazione permette di stabilire un piano di monitoraggio attraverso biopsie regolari e appropriate, altre tecniche diagnostiche colposcopia e citologia.

La pratica migliore per evitare la comparsa di questo virus è coinvolto nel programma di vaccinazione della popolazione che tutte le comunità autonome hanno messo a disposizione della popolazione in età scolare, anche se la ricerca recente mostra che non vi è alcun limite di età per procedere a gestire vaccino, anche con il beneficio di pazienti infetti o popolazioni che sono a un livello iniziale di lesione precancerosa.

La pelle, lesioni vaginali o superficiali può essere trattata con pomate o creme specifiche, alcuni basati su podofilino o albero estratti di tè verde o altre preparazioni farmacologiche. Se questi non riescono si può procedere alla sua distruzione, ma sarebbe meglio eseguire una biopsia escissione e l'analisi. Nei casi in cui l'infezione persiste e diventa un processo intracellulare, si consiglia di consultare un ginecologo, urologo o il dermatologo per effettuare il monitoraggio e l'eventuale trattamento chirurgico per prevenire la malattia tumorale si sviluppa.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ginecologia e Ostetricia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies