La rivoluzione della chirurgia robotica in urologia

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 04/07/2017
Editor: Top Doctors®

La chirurgia laparoscopica roboticamente assistita, più comunemente conosciuta come chirurgia robotica, è una delle evoluzioni della chirurgia laparoscopica. Il trattamento che prevede l’utilizzo di robot si realizza attraverso piccole incisioni cutanea di 5-10 mm attraverso le quali si introducono gli strumenti operativi e i dispositivi per la visualizzazione delle immagini. Grazie alla collaborazione del nostro esperto in Urologia, l’articolo descrive le caratteristiche di questa tecnica chirurgica

Il grande vantaggio di questa tecnica consiste nel poter operare con una visione approfondita, superiore a quella prevista dalla chirurgia tradizionale, in particolare modo negli organi più interni, e comporta risultati più soddisfacenti nella dissezione.

 

Le caratteristiche della chirurgia robotica

Nella chirurgia robotica gli strumenti operativi e la videocamera vengono montati in un braccio robotizzato che il chirurgo maneggia attraverso un dispositivo elettronico. I bracci robotizzati permettono una grande mobilità degli strumenti, sostanzialmente identica a quella manuale del chirurgo stesso. Inoltre, viene azzerato ogni tremolio, pertanto presenta una precisione assoluta nello svolgimento di qualsiasi operazione. 

 

In quali casi viene utilizzata la chirurgia robotica

In urologia, la chirurgia robotica si utilizza per le stesse patologie per le quali viene impiegata la laparoscopia e nell’ambito della chirurgia oncologica e ricostruttiva. Nel campo della chirurgia oncologica vi è una grande esperienza per quanto riguarda gli interventi di chirurgia pelvica, come la prostatectomia e la cistectomia. Grazie a tali interventi la possibilità di buon esito del trattamento è alta poiché vengono ridotti i problemi legati alla chirurgia tradizionale, in particolar modo per l’incontinenza urinaria e la conservazione della potenza sessuale.

 

I vantaggi della chirurgia robotica

Senza dubbio, nelle tecniche ricostruttive, come la utero-pieloplastica o reimpianti ureterali, la chirurgia robotica presenta maggiori benefici poiché presenta i vantaggi dell’approccio laparoscopico in quanto a facilità di movimenti e utilizzo di strumenti ottici. La chirurgia robotica, pertanto, rappresenta una valida alternativa chirurgica e più avanzata rispetto alla tradizionale chirurgia aperta.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Urologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies