Le terapie efficaci per le patologie dell'udito

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 14/10/2018
Editor: Top Doctors®

Gli specialisti in otorinolaringoiatria possono aiutare le persone che soffrono di patologie dell’orecchio, gravi o meno gravi, migliorando considerevolmente la qualità della loro vita. Scopriamo insieme quali sono le malattie che colpiscono l’apparato uditivo ed impariamo a riconoscerne i sintomi.

 

Le malattie che colpiscono l’udito:

 

Purtroppo, esistono molte malattie che colpiscono l’orecchio e causano danni all’udito. Tra queste ci sono:

 

  • Otosclerosi: è più frequente nelle donne adulte ed è accompagnata da acufeni (rumori nell’orecchio). La soluzione migliore è la chirurgia laser, che sostituisce la staffa (un piccolo osso dell’orecchio) con una protesi. Nella maggior parte dei casi, il recupero dell’udito è eccellente. Se non curata, invece, può causare sordità.

 

  • Otiti croniche o suppurative: creano secrezioni o suppurazioni nell’orecchio, e a volte non possono essere trattate con medicinali. A volte consistono in un tumore benigno dell’orecchio, il colesteatoma, che deve essere comunque operato, in quanto non farlo distrugge l’orecchio e può affettare organi più importanti.

 

 

  • Perforazioni del timpano: devono essere riparate con un piccolo intervento di microchirurgia.

 

  • Neurinomi (tumori del nervo auditivo): causano la perdita dell’udito, acufeni e instabilità. La risonanza magnetica è un gran aiuto per la diagnosi di questi tumori, anche quando sono molto piccoli. Esistono varie opzioni di trattamento, anche se il modo per estirparlo completamente è la chirurgia. Se il tumore viene diagnosticato presto, si riesce a salvare l’udito del paziente se affetta il nervo auditivo, bisogna rimuoverlo chirurgicamente per evitare la sua crescita intracranica.

 

Come aiutare le persone che hanno perso l’udito

 

Un bambino nato sordo o un adulto che ha perso l’udito, può trovare aiuto in un buon apparecchio (audifono) o in un impianto chirurgico.

 

Nel caso dei bambini, è necessario realizzare l’impianto quanto prima, e chiedere aiuto ad un logopedista, in modo da poter sviluppare correttamente il linguaggio.

 

Avere un impianto, piuttosto che un audifono esterno, comporta diversi vantaggi:

  • È nascosto sotto la pelle e, quindi, non è visibile;
  • Il paziente può indossarlo tranquillamente sotto la doccia, mentre fa sport o mentre sta dormendo, in quanto non consiste in nessun apparecchio esterno;
  • È compatibile con un audifono in caso di necessità. 

 

In collaborazione con il Dr. Carlos Saga Gutiérrez

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Otorinolaringoiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies