Lesioni sportive: strategie per proteggere il tuo corpo da infortuni

Autore: Dott. Nicola Fredella
Pubblicato:
Editor: Alice Cattelan

La traumatologia dello sportivo è una branca della medicina che si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle lesioni muscoloscheletriche causate dall'attività sportiva. In questo articolo, esploreremo le principali lesioni sportive, i loro fattori di rischio, le strategie di prevenzione e le opzioni di trattamento

Tipi comuni di lesioni sportive

Gli atleti, professionisti o amatori, sono esposti a rischi elevati di infortuni a causa dell'alto livello di sollecitazione fisica e della pratica sportiva intensa. Le lesioni sportive più comuni sono distorsioni, slogature, fratture, tendiniti e lesioni muscolari. Vediamole insieme nello specifico:

  • Distorsioni: coinvolgono l'estensione eccessiva o la torsione di una parte del corpo, causando una lesione dei legamenti o delle articolazioni. Un esempio di comune distorsione nello sport è la distorsione alla caviglia;
  • Slogature: si verificano quando le estremità ossee di un'articolazione sono spinte fuori posizione e possono causare dolore, gonfiore e instabilità articolare;
  • Fratture: sono rotture ossee e possono variare da fratture semplici a fratture scomposte, spesso sono il risultato di traumi diretti o cadute durante l'attività sportiva;
  • Tendiniti: corrispondono a infiammazioni dei tendini causate da movimenti ripetitivi o sovraccarico e sono comuni negli sport che coinvolgono movimenti ripetitivi come il tennis o il lancio;
  • Lesioni muscolari: includono stiramenti e strappi dei muscoli, possono essere causati da movimenti bruschi, sforzi eccessivi o mancanza di riscaldamento adeguato.

Come prevenire le lesioni sportive?

La prevenzione delle lesioni sportive è di fondamentale importanza per gli atleti. Alcune strategie preventive includono un adeguato riscaldamento prima dell'attività sportiva che aiuta a preparare i muscoli e le articolazioni, riducendo il rischio di infortuni. Inoltre, una buona tecnica sportiva e un allenamento adeguato possono aiutare a prevenire lesioni da sovraccarico e promuovere una buona biomeccanica.


Fondamentale ricordare che, anche l’uso di attrezzature protettive come caschi, ginocchiere, fasce elastiche e calzature appropriate può ridurre il rischio di lesioni gravi.

Diagnosi e trattamento delle lesioni sportive:

La diagnosi delle lesioni sportive richiede spesso una valutazione medica approfondita, che può includere esami fisici, imaging medico come radiografie o risonanza magnetica, e talvolta biopsie o analisi del sangue.

Il trattamento dipende dalla gravità e dal contesto dell'infortunio. Alcune opzioni di trattamento comuni includono:

  • Riposo e immobilizzazione: in molti casi, il riposo e l'immobilizzazione dell'area colpita sono fondamentali per consentire la guarigione delle lesioni muscoloscheletriche. Questo può richiedere l'utilizzo di tutori, steccature o stampelle;
  • Terapia fisica: svolge un ruolo importante nella riabilitazione dopo un infortunio sportivo. Gli esercizi mirati, le tecniche di mobilizzazione e altre terapie come la terapia manuale e la terapia fisica sono utilizzate per ripristinare la forza, la flessibilità e la funzionalità;
  • Farmaci: in alcuni casi, possono essere prescritti farmaci per alleviare il dolore, ridurre l'infiammazione o favorire la guarigione. Questi possono includere antidolorifici, farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o iniezioni di corticosteroidi;
  • Chirurgia: nei casi più gravi o quando altre opzioni di trattamento non sono efficaci, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. La chirurgia può essere utilizzata per riparare le strutture danneggiate, stabilizzare le articolazioni o rimuovere tessuti danneggiati.

Dott. Nicola Fredella
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Plasma ricco di piastrine - PRP
Ozonoterapia
Chirurgia ricostruttiva
Sedazione e anestesia generale
Dolore neuropatico
Ecografia
Gomito del tennista
Frattura del gomito
Lussazione della spalla
Tendinite alla spalla
Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.