Neurofeedback: di cos'è e le sue applicazioni terapeutiche

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Neurofeedback è una tecnica che funziona con EEG quantificato. I nostri neuroni comunicano tra loro mediante impulsi nervosi che provocano attività elettrica misurabile.

Il neurofeedback è imparare a modificare questo l'attività elettrica del cervello. Con il tempo (diverso numero di sessioni a seconda dei casi) e con la pratica, la persona impara a controllare e mantenere il nuovo livello di prestazioni finché non è permanente e involontaria.

Per misurare questa attività elettrica (onde cerebrali) elettrodi posti sul cuoio capelluto in diverse aree cerebrali (specifiche per le condizioni particolari di ogni persona) e le informazioni vengono elaborate dal software, l'estrazione di informazioni chiave. L'attività delle onde cerebrali "click" Cerca infine alla performance.

Applicazioni terapeutiche di Neurofeedback

È stato dimostrato utile per varie patologie:

• Disturbi comportamentali: impulsività, aggressività, dipendenza ...

disturbi di apprendimento: ritardo dello sviluppo, dislessia, ritardo del linguaggio.

• pervasivi disturbi dello sviluppo: autismo, paralisi cerebrale

Disturbo da deficit di attenzione / iperattività

disturbi del sonno: insonnia, bruxismo, somniloquy e incubi

• Disturbi dell'umore: depressione, ansia ...

Emicrania, disturbo bipolare, sindrome da stanchezza cronica, epilessia, fibromialgia ...

• Migliora la funzione del cervello come persone di età: la demenza, la memoria, migliorare l'assistenza.

• I tic, Tourette S., parkinson.

• Epilessia.

Chiunque può fare dal momento che quasi tutti i cervelli, indipendentemente dal loro livello di funzionamento possono essere addestrati a funzionare meglio. I risultati sono soddisfacenti nel 80% dei casi. Il tempo è diverso in ciascun caso con un minimo di dieci sessioni.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Pediatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies