Prevenire l'obesità infantile con una buona educazione alimentare

Autore: Dott. Ippolito Pierucci
Pubblicato: | Aggiornato: 17/11/2018
Editor: Top Doctors®

Si stima che in Italia 1 bambino su 4 sia affetto da obesità infantile. Questa patologia espone il bambino a pericolosi rischi una volta raggiunta l’età adulta, per questo è necessario prevenire l’aumento di peso fin da piccoli. Il Dott. Ippolito Pierucci, esperto in Pediatria a Milano, ci regala degli utili consigli per far crescere i nostri figli in salute e con buone abitudini

 

 

Educare il bambino ad un’alimentazione sana

Compito dei genitori è quello di educare il bambino ad una corretta alimentazione e ad un buon comportamento a tavola fin da piccolo.

Il bambino dovrebbe fare tre pasti principali, più due spuntini al giorno: colazione, spuntino mattutino, pranzo, merenda pomeridiana, cena.

  1. La colazione dev’essere abbondante: latte parzialmente scremato (150 gr.) o yogurt magro (125 gr.) + 30 gr. di fiocchi di cereali o biscotti secchi integrali o fette biscottate integrali o pane integrale + 20 gr. di prosciutto crudo magro.
  2. Spuntino mattutino: 150 gr. di frutta fresca o 125 gr. di yogurt magro alla frutta o 150 gr. di succo 100% frutta o 25 gr. di cracker integrali.
  3. Pranzo: 50 gr. di pasta Integrale o riso Integrale o 200 gr. di patate bollite o al forno + 40 gr. di bresaola o prosciutto crudo magro o 90 gr. legumi freschi o 30 gr. di legumi secchi o 60 gr. formaggio magro + 200 gr. di verdura + 40 gr. di pane Integrale + 2 cucchiaini di Parmigiano Reggiano stagionato 30-36 mesi + 2 cucchiaini di olio d’oliva extravergine italiano.
  4. Spuntino pomeridiano: come la mattina
  5. Cena: 150 gr. di carne magra bianca o 180 gr. di pesce + 200 gr. di verdura + 40 gr. di pane o 160 gr. di patate bollite o al forno + 2 cucchiaini di olio d’oliva extravergine italiano.

Alcuni consigli per i genitori:

  • I cibi da preferire sono quelli freschi, magri ed integrali.
  • I cibi da evitare sono quelli confezionati, grassi e raffinati.
  • Bisogna abituare il bambino a mangiare di tutto, a masticare lentamente, a sedersi a tavola senza televisione, radio, libri, telefonini e quaderni.
  • Non bisogna obbligare il bambino a mangiare quando non ha fame.

 

Obesità infantile: il bambino ha bisogno di muoversi!

L’obesità consegue quando l’apporto calorico supera il dispendio energetico. Per questo motivo, è consigliato educare il bambino ad uno sport svolto con regolarità. Anche un gioco dinamico può essere considerato come un’attività per mantenere il bambino in movimento.

 

Editor Karin Mosca 

Dott. Ippolito Pierucci
Pediatria

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies