Prevenzione e diagnosi del tumore al polmone

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 14/10/2017
Editor: Top Doctors®

Il cancro al polmone è il tumore maligno più frequente tra uomini e donne ed è anche causa di mortalità. Il 90% dei pazienti che soffrono il cancro ai polmoni sono fumatori o sono stati fumatori. Fumando un pacchetto al giorno per 20 anni il rischio di contrarre un cancro ai polmoni è decisamente elevato; ne deriva che, al fine di prevenire il cancro ai polmoni, occorre smettere di fumare se si ha iniziato oppure non incominciare per nessun motivo. Come ci spiega il nostro esperto in Chirurgia Toracica, la diagnostica mediante strumenti appropriati (scanner e Tac) aiuta ad individuare eventuali cellule tumorali 

È importante che tutti i soggetti e gli ambienti coinvolti (scuola, famiglia) siano al corrente dei rischi legati al fumo poiché vi è una correlazione stretta tra una possibile causa, come il tabacco, e il tumore ai polmoni.  

 

Come prevenire il tumore ai polmoni

È sempre un buon momento per smettere di fumare. Anche se il soggetto risulta fumatore da 30 anni, quando si smette di fumare i fattori di rischio vengono limitati. Questi, inoltre, possono essere significativamente ridotti una volta trascorso un periodo di circa 10-15 anni senza fumare.

 

Come diagnosticare il tumore al polmone ed effettuare la prognosi relativa?

La diagnosi del tumore al polmone spesso risulta essere abbastante tardiva poiché le lesioni che si formano nei polmoni non presentano sintomi fino a quanto la patologia non raggiunge una fase avanzata. Sappiamo che un fumatore o un ex fumatore presenta un rischio elevato di cancro al polmone: difatti, è stato appurato che attraverso una Tac al torace è possibile diagnosticare precocemente piccoli noduli in pazienti che fumano o fumavano in passato. La Tac del torace è molto importante: non è una prova aggressiva, prevede poche radiazioni e permette la diagnosi di tumori di dimensioni ridotte. Questo tipo di diagnosi ha consentito di migliorare le possibilità di sopravvivenza per i soggetti colpiti da cancro al polmone.  

 

I vantaggi della diagnosi precoce del tumore ai polmoni

Gli studi degli ultimi anni hanno dimostrato i vantaggi delle diagnosi precoci: ne beneficia non solo il paziente al quale viene diagnosticato il tumore mediante scanner o Tac del torace, ma anche il tasso di mortalità del cancro al polmone si è ridotto del 20%. La maniera più efficace di prevenire il tumore ai polmoni consiste nel non fumare. Nel caso in cui si è smesso di fumare, vi è un periodo di 10 anni durante i quali esistono possibilità di sviluppare la patologia ed è proprio in questo periodo che possono essere sfruttate le tecniche diagnostiche citate (Tac e scanner). Nel caso di tumori di dimensioni ridotte vi sono trattamenti meno aggressivi; anche i trattamenti chirurgici sono stati migliorati, così come l’indice di sopravvivenza nella diagnosi precoce. L’obbiettivo finale è quello di far sì che le persone smettano di fumare.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia toracica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies