Protesi al ginocchio: intervento e fase post-operatoria

Autore: Dott. Gianluca Castellarin
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

L’intervento di protesi al ginocchio e il post-operatorio: il Dott. Gianluca Castellarin, esperto in Ortopedia e Traumatologia a Bologna, risponde alle domande su questi due temi

L'intervento per la protesi al ginocchio è doloroso?

L’intervento di per sé non è doloroso in termini chirurgici, perché ovviamente i nostri pazienti subiscono anestesie selettive. Nell’immediato postoperatorio essendo stati sottoposti a dei blocchi selettivi neurologici non sentono in genere dolore. È evidente però che un ginocchio che da anni lavora male e che ha delle limitazioni importanti troverà nella fase di riabilitazione delle difficoltà che sono normali per tutti coloro che riprendono l’attività dopo un lungo periodo di pausa, ma sono tutte situazioni ampiamente gestibili con la terapia medica. Si può quindi dire che la protesi di ginocchio non è dolorosa. Ciò che però dobbiamo sempre dire ai nostri pazienti è che l’atto chirurgico si risolve in un’ora o poco meno, ma poi ci deve essere sempre un impegno, quello che noi chiamiamo “una compliance” da parte del paziente, a sottoporsi ad un periodo riabilitativo importante che deve durare non meno di 3 mesi. Pensare di essere operati e di andare a fare una corsa dopo una settimana è assolutamente scorretto, dobbiamo quindi dire ai nostri pazienti che cammineranno molto presto, già nei giorni successivi, ma che la ripresa delle attività normali si avrà dopo non meno di un paio di mesi. La ripresa poi della qualità di vita completa a mio avviso richiede non meno di 3 mesi.

Protesi al ginocchio: si potrà camminare senza problemi?

Sì, sarà possibile camminare, e l’augurio di noi chirurghi che eseguiamo questi interventi chirurgici è sempre quello che possano camminare meglio di prima. Dobbiamo sempre ricordare però che ogni paziente è un caso a sé: ci sono infatti pazienti che giungono nei nostri ambulatori in carrozzina ed altri pazienti che vengono deambulando. Dobbiamo sempre ricordare ai nostri pazienti che per quanto la tecnica chirurgica possa essere la più moderna ed attuale possibile e l’aggressività chirurgica possa essere nel minore dei modi importante, dipende sempre dalla situazione da cui partiamo. Possiamo comunque dire che grazie ai design protesici e grazie a tutto quello che è il coordinamento e l’esperienza che l’équipe chirurgica mette a disposizione del paziente, è possibile avere una deambulazione e una qualità di vita estremamente soddisfacente. 

https://www.youtube.com/watch?v=1CuCZiFAI7U

 

Dott. Gianluca Castellarin
Ortopedia e Traumatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies