Ricostruzione del legamento crociato anteriore

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 26/10/2018
Editor: Top Doctors®

Il legamento crociato anteriore (LCA) del ginocchio è uno dei principali legamenti che regolano l’articolazione. Si trova nella parte centrale del ginocchio e controlla i movimenti di rotazione. Il nostro esperto in Ortopedia e Traumatologia ci parla dell'artroscopia e di come affrontare la lesione al legamento

Rottura del legamento crociato anteriore

Insieme alla lesione del legamento collaterale interno, quella al legamento crociato anteriore è una delle più diffuse nei traumi sportivi. Il meccanismo che spesso porta alla rottura prevede il piede che rimane fisso al terreno e il ginocchio che “gira”, compiendo un movimento innaturale. In base al movimento realizzato, durante tale trauma possono danneggiarsi anche altre strutture dell’articolazione (menisco, cartilagine, legamento collaterale interno, legamento crociato posteriore). 

 

L’artroscopia per trattare il legamento rotto

Dato che le lesioni colpiscono maggiormente i soggetti di giovane età, la rottura totale del legamento crociato anteriore è da operare; a differenza di altri legamenti, il legamento crociato anteriore non si cicatrizza, pertanto è necessario realizzare un intervento di chirurgia plastica al fine di sostituire il legamento rotto. Attualmente nei soggetti attivi e con lesioni parziali del LCA, si raccomanda l’artroscopia al fine di scongiurare in futuro il coinvolgimento di altre strutture articolari in seguito ad attività sportive costanti e continue. L’operazione è necessaria per le persone che praticano sport, sia a livello amatoriale che professionale. Non vi è un limite d’età; tuttavia, è consigliato per i pazienti di giovane età poiché il rischio di danneggiare altre strutture a causa del ginocchio instabile è alto. 

 

Artroscopia del ginocchio

Per realizzare la chirurgia plastica, attualmente viene impiegata l’artroscopia, basata sulle ultime tecniche avanzate. Si raccomanda un intervento ‘autologo’, ovvero con prelievo di tendini dello stesso paziente, ovvero quelli ischio-tibiali o del quadricipite, in funzione dell’età, del sesso, del tipo di sport e delle esigenze sportive. Inoltre, ogni trattamento varia in base alle caratteristiche del paziente.

 

Possibili complicazioni dopo le operazioni al legamento crociato anteriore

La complicazione più temuta, così come accade in qualsiasi operazione chirurgica nell’ambito della traumatologia, è l’infezione. Tuttavia, i rischi legati all’artroscopia risultato ancor più ridotti. 

 

Riabilitazione del legamento crociato anteriore

Questa va pianificata in base al paziente e alle possibili lesioni associate. In linea generale ed in presenza di lesione unica del LCA possiamo dire che la riabilitazione dura 2-3 mesi e va completata in palestra. 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Ortopedia e Traumatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies