Rimodellare il corpo con la liposuzione

Autore: Prof. Antonio Ottaviani
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

La lipoaspirazione, o liposuzione, è uno degli interventi estetici più richiesti. Ce ne parla il Prof. Antonio Ottaviani, esperto in Chirurgia Plastica ed Estetica a Roma, Milano e Torino

 

 

1) Per chi è indicato l’intervento di liposuzione?

L’intervento di liposuzione è indicato nelle persone normopeso che presentano adiposità localizzate. Questi depositi adiposi sono spesso conseguenza di fattori costituzionali e difficilmente riescono ad essere eliminati con la dieta o con l’esercizio fisico.

I risultati migliori si ottengono in persone non troppo avanti con gli anni, in quanto la pelle elastica riesce ad adattarsi meglio ai tessuti sottostanti.

 

2) Quali parti del corpo possono essere sottoposte a liposuzione?

Possono essere trattate quasi tutte le aree del corpo: addome, fianchi, interno ed esterno coscia, ginocchio, caviglie e polpacci. Nell’uomo è possibile intervenire anche sulla regione mammaria.

Il risultato è definitivo: le cellule adipose aspirate non hanno capacità rigenerativa, ma quelle rimanenti dopo l’intervento potrebbero aumentare di volume se si continua a seguire una cattiva alimentazione. Le cicatrici, di piccolissime dimensioni, saranno praticamente invisibili.

 

3) In cosa consiste la liposuzione?

La liposuzione consiste nell’aspirazione del grasso presente nel tessuto sottocutaneo attraverso delle cannule di diverso calibro, inserite attraverso incisioni di circa 2-3 mm. Normalmente queste incisioni sono posizionate nelle pieghe naturali e, quindi, risultano praticamente invisibili.

A seconda dell’estensione della zona da trattare, delle condizioni generali e della scelta del paziente, la lipoaspirazione può essere eseguita in anestesia locale o generale, e in regime ambulatoriale, Day Hospital o con ricovero di un giorno.

 

4) Cosa succede dopo una liposuzione?

Dopo l’intervento di liposuzione è possibile che nelle zone trattate compaiano piccoli ematomi, ritenzione di liquidi e gonfiore. Tutto ciò scompare gradualmente nel giro di qualche giorno, più o meno velocemente in base a fattori individuali ed alle aree in cui si è intervenuti. Bisognerà aspettare qualche settimana prima di apprezzare il risultato definitivo.

Durante questo periodo è consigliato sottoporsi a trattamenti linfodrenanti per favorire il riassorbimento del normale edema post-operatorio. Il linfodrenaggio può essere eseguito manualmente o meccanicamente con apparecchiature adeguate.

È consigliabile utilizzare guaine elastiche per 3-4 settimane, per creare una pressione costante sull’area trattata e favorire una cicatrizzazione omogenea.

Si può tornare alle normali attività già dopo pochi giorni, mentre per riprendere l’attività sportiva bisognerà aspettare 10-15 giorni.

Il controlli avvengono di solito a distanza di tre giorni, una settimana, un mese.

 

5) Quali sono i rischi di una liposuzione?

I rischi connessi ad un intervento di lipoaspirazione non sono maggiori rispetto a quelli di altri interventi, purché sia eseguita in ambiente idoneo e previa esecuzione di accurati esami clinici (esami del sangue, elettrocardiogramma, etc.).

L’idea che la lipoaspirazione sia un intervento rischioso è legata al fatto che, trattandosi di un intervento apparentemente semplice, a volte viene eseguito da mani inesperte ed in ambiente non idoneo, con conseguenze disastrose.

 

Editor Karin Mosca

Prof. Antonio Ottaviani
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies