Rinoplastica: la chirurgia del naso con risultati naturali

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 13/10/2017
Editor: Top Doctors®

Oggi è possibile rimediare agli inestetismi del viso grazie a speifiche operazioni. Il naso rientra nella categoria della chirurgia estetica effettuata molto frequentemente dai pazienti, per rimediare a problemi estetici che molte volte possono dare insicurezze. Ce ne parla il nostro esperto in chirurgia plastica ed estetica

Qual è l’obbiettivo della rinoplastica?

L’obbiettivo della rinoplastica è di migliorare l’estetica della narice. Quel che veramente si vuole ottenere è una narice proporzionata con il resto della struttura del viso. Ovvero, ottenere una narice che sia in armonia, simmetrica e soprattutto naturale, senza alterare la sua funzionalità. In alcune occasioni, questa funzione viene alterata e bisogna realizzare un’operazione chiamata rinosettoplastica. 

Per arrivare a questi obbiettivi la cosa più importante è la prima visita con il paziente. Bisogna prima di tutto vedere cosa vuole il paziente e quello che si può fare per rispondere ai suoi bisogni. Ci sono infatti pelli che sono più spesse e per le quali non si possono fare modifiche toppo elevate della narice, e altri tipi di problemi. Non si tratta di copiare un modello che viene portato dal paziente, ma di riuscire a formare una narice con la forma più naturale possibile.

A che età può essere eseguita la rinoplastica?

Possiamo realizzare la rinoplastica quando vi è uno sviluppo completo della persona. Nelle donne, lo sviluppo avviene prima che negli uomini, generalmente verso i 16 anni. Negli uomini si attende generalmente fino a 18 anni.

Quali sono i tipi di rinoplastica esistenti?

In funzione di come viene trattato il problema, vi sono due tipi di rinoplastica. Quella tradizionale viene chiamata rinoplastica chiusa, che si realizza attraverso tagli all’interno della mucosa e viene usata per le rinoplastiche più abituali e delicate. Invece, per le rinoplastiche più complesse, utilizziamo una tecnica per cui si apre la parte della narice, partendo dalla zona inferiore, e possiamo esporre tutta la parte nasale e avere più controllo dell’operazione.

Quali sono i risultati post-operatori?

La fase post-operatoria della rinoplastica non è dolorosa ma può dare fastidi. Se si fa solo la parte estetica di solito viene collocato che viene ritirato dopo 24 ore. Se è necessario rifare anche il setto nasale, il tampone può essere lasciato fino a 4 giorni. Nel caso in cui è necessario rompere il setto nasale, bisogna collocare una stecca (in plastica o in gesso) che sarà mantenuta dai 7 ai 10 giorni. La rottura dell’osso implica maggiori molestie, un’infezione della zona periorbitale e la possibile apparizione di ematomi che di solito durano due settimane.

Quando si vedono i risultati dell’intervento?

Il risultato dell’intervento è visibile dopo 7-10 giorni. L’infiammazione della narice dura tra i 2-3 mesi, e la narice ritorna ad avere una forma completamente naturale dopo 6 mesi.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia plastica e estetica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies