Incontinenza urinaria: sintomi e trattamenti

Soluzioni e conseguenze dell'incontinenza urinaria

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 10/08/2018
Editor: Top Doctors®

L'incontinenza è un problema che colpisce molte persone. Il nostro esperto in urologia spiega i trattamenti per risolvere questo grave disturbo

Questo problema colpisce solo le donne?

L’incontinenza urinaria colpisce sia le donne che gli uomini. Generalmente è un problema che colpisce le donne, però è un problema anche per gli uomini, specialmente se hanno subito un intervento di chirurgia pelvica che può portare a incontinenza.

Incontinenza femminile: cause trattamenti e risultati

L’incontinenza è la perdita involontaria di urina. Questa situazione può diventare molto scomoda e sgradevole, e condiziona sensibilmente la vita quotidiana della persona affetta.

L’incontinenza urinaria influisce molto sulla qualità delle persone che ne sono affette. È molto scomodo il problema visto che bisogna fare attenzione a non bagnare ciò su cui si è seduti, che si usa, i vestiti che si indossano ecc. Il cattivo odore è anche un altro problema molto fastidioso sia per la vita privata che per la vita sociale.

L’incontinenza urinaria può dividersi in due grandi gruppi: l’incontinenza da urgenza che si presenta quando una donna deve correre in bagno ma senza fare in tempo, e l’incontinenza da sforzo che è legata di solito a precedenti gravidanze e all'età della donna. Inoltre, quando la donna tossisce oppure fa un qualsiasi sforzo può avere delle perdite di urina fastidiose.

Per quanto riguarda l'incontinenza urinaria da urgenza la causa principale è rappresentata dalla vescica iperattiva e in questi casi si consiglia un trattamento farmacologico, ovvero una serie di farmaci che possono aiutare la donna a contenersi di più. 

Nei casi di incontinenza da sforzo, il trattamento deve essere chirurgico e consiste nella sostituzione dell’uretra collocando una maglia chirurgica che ricolloca l’uretra e la comprime in modo da non stimolare l'urina.

I risultati di solito sono molto buoni. Però la cosa fondamentale è seguire le istruzioni date dopo l’operazione. Oppure, nel caso di un trattamento farmacologico bisogna fare attenzione a rispettare bene le dosi e i tempi.
 

Incontinenza maschile : cause e trattamenti

Le cause dell’incontinenza maschile sono soprattutto legate a interventi chirurgici subiti in passato dal paziente. Uno di questi è la prostatectomia radicale, dovuta al cancro alla prostata. Quest’intervento provoca, a seconda del chirurgo e dell’operazione eseguita, un’incontinenza urinaria maschile nel 5-8% dei casi. Le cause nella maggior parte dei casi sono legate proprio all'intervento chirurgico. Questo problema deve però essere tenuto sotto controllo, e se dopo dodici mesi non passa bisogna intervenire chirurgicamente.
 

Quando l’incontinenza è molto grave e influisce molto sulla vita dell’uomo, si propone un’alternativa chirurgica. L’intervento chirurgico ha buoni risultati sia tramite maglia che tramite sintesi artificiali.
 

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Urologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies