Tumore al pancreas: l’importanza dell’approccio multidisciplinare

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

Il nostro esperto in Chirurgia Generale ci parla dell’attuale situazione circa la diagnosi ed il trattamento del tumore al pancreas e di come sia fondamentale il lavoro di un team multidisciplinare per offrire ai pazienti le terapie più adatte

Che cos’è il pancreas?

donna che si tocca l'area del corpo che corrisponde al pancreasIl pancreas è una ghiandola lunga circa 15 cm e del peso di 70-80 gr che si trova a livello delle prime due vertebre lobari, disposta trasversalmente subito dietro lo stomaco. Questa ghiandola possiede una duplice funzione:

  • Esocrina: producendo gli enzimi necessari alla digestione
  • Endocrina: secernendo ormoni che rilasciano il sangue

Tumore al pancreas: com’è la situazione in Italia?

Il tumore del pancreas è una neoplasia molto complicata sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico, che colpisce circa 13.000 persone ogni anno in Italia. Negli ultimi 15 anni l’incidenza di questo tumore è aumentato del 15% e si stima che nel 2030 diventerà una tra le principali cause di morte in Occidente.

Quali sono le cause del tumore al pancreas?

Le cause principali di questa neoplasia sono:

  • Fumo
  • Alcol
  • Obesità
  • Diabete

Inoltre, esistono dei fattori associati come:

  • Familiarità
  • Composizione del microbiota intestinale
  • Eccesso di zuccheri
  • Dieta scorretta

Per cercare di prevenire il tumore al pancreas è necessario seguire uno stile di vita il più sano possibile, eliminando o riducendo i fattori di rischio di questa patologia.

Perché è difficile fare una diagnosi precoce?

ragazza con un fiore sulla panciaQuando il pancreas si ammala, nella maggior parte dei casi non presenta sintomi fino al raggiungimento della fase avanzata: proprio per questo motivo risulta difficile formulare una diagnosi precoce. Inoltre, vista la sua localizzazione in un’area molto profonda, complessa e delicata del corpo umano, non è raro che questa neoplasia si manifesti con una forma molto aggressiva. Bisogna per questo motivo aumentare la diffusione della conoscenza fornendo informazioni a tutti i livelli.

Terapie per il tumore al pancreas

Negli ultimi anni il trattamento di questa neoplasia è stato oggetto di un grande miglioramento dovuto alla conoscenza sempre più sofisticata della cellula tumorale e dei suoi meccanismi che conducono ad una morte cellulare programmata (apoptosi, cioè la cellula malata viene spinta a suicidarsi). Tutto ciò ha permesso di migliorare la qualità e la durata della vita dei pazienti affetti da tumore al pancreas: le terapie, la chirurgia ed il supporto postoperatorio, unito ad innovativi farmaci chemioterapici ed immunonutrizionali, hanno incrementato il tasso di sopravvivenza a cinque anni al 25%, contro il 10% di dieci anni fa. Inoltre, anche per i pazienti in fase avanzata che presentano metastasi, i risultati sono molto incoraggianti.

Dottore, cosa ne pensa di questo scenario?

In questa situazione è fondamentale un approccio multidisciplinare in grado di offrire ai pazienti la soluzione più adatta alla sua condizione. Il team dovrebbe includere vari professionisti:

  • Chirurgo
  • Gastroenterologo
  • Oncologo
  • Patologo
  • Radiologo
  • Radioterapista
  • Endoscopista
  • Nutrizionista
  • Psicologo

Il nostro Istituto ha formato un gruppo di specialisti di diverse specialità in modo da affrontare a 360º i problemi presentati da ogni paziente. Io stesso, come i miei colleghi, offro ai pazienti il risultato della mia preparazione e pratica scientifica e chirurgica che sono riuscito a maturare in 10 anni di esperienza presso centri nazionali ed internazionali.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia generale


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..