Acidosi metabolica

Specializzazione di Nefrologia

Cos’è l’acidosi?

Si tratta di una patologia definita come stato anomalo prodotto da un eccesso di acidi nei tessuti sanguigni.
Esistono due tipi di acidosi:

  • Acidosi diabetica: che si manifesta quando delle sostanze note (per esempio i chetoni o acidi) si accumulano nel nostro organismo. Il diabete ipercloremico è il risultato dell’eccessiva perdita di bicarbonato di sodio nel corpo.
  • Acidosi lattica: conseguenza dell’accumulo di acido lattico nell’organismo, causato da determinate abitudini malsane (per esempio, abusare di alcol o disturbi e problemi di salute specifici).

Sintomi dell’acidosi

È opportuno considerare che molti dei sintomi dell’acidosi sono dovuti in realtà alla patologia o al disturbo di salute provocato dal manifestarsi dell’acidosi stessa. Alcuni di questi sintomi sono:

Quali sono le cause dell’acidosi?

Le cause che possono portare al manifestarsi dell’acidosi possono essere molte. Tra le più comuni vi sono:

  • Consumo eccessivo di alcol
  • Insufficienza epatica
  • Esercizio fisico per un periodo prolungato
  • Diarrea intensa
  • Cancro

Si può prevenire?

La prevenzione dipende dalla causa dell’acidosi. Molte delle cause di questa patologia possono essere prevenute, anche la chetoacidosi diabetica e anche alcune cause dell’acidosi lattica. In linea generale, le persone con reni e polmoni sani non sono soggette ad acidosi grave.

Trattamenti per l’acidosi

Il trattamento dipenderà dalla causa e sarà orientato al disturbo o alla patologia che ne ha determinato la comparsa. In alcuni casi è possibile somministrare bicarbonato di sodio con il fine di ridurre l’acidità del sangue. Inoltre, è fondamentale seguire una dieta il più possibile varia, sana ed equilibrata. Gli alimenti da consumare con maggior frequenza sono: verdure, legumi (soia e derivati), frutta, acqua alcalina, miso, miele e kefir. Evitare, invece, determinate bevande come il caffè o l’alcol, i prodotti lavorati, come lo zucchero e la farina raffinata, i grassi saturi provenienti dalla carne animale, e, tra gli altri, il latte. Infine, si raccomanda di praticare esercizio fisico in maniera regolare, dai 30 ai 40 minuti al giorno. Inoltre, vi sono determinati integratori alimentari che possono essere efficaci, come il carbonato di calcio, di magnesio o potassio, nonché alcune vitamine come quelle del gruppo B.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies