Artrosi della caviglia

Specializzazione di Medicina dello sport

Cos’è l’artrosi della caviglia?

L’artrosi della caviglia è una malattia degenerativa dell’articolazione, affetta da un logoramento della cartilagine che ricopre l’osso. Se i tessuti si consumano, l’osso non può ammortizzare il peso che la caviglia sopporta.

Prognosi della malattia

L’artrosi della caviglia non è una malattia molto comune, al contrario, può essere considerata un caso eccezionale, che compare quasi sempre dopo una frattura del piede o della gamba. Non accade la stessa cosa con l’artrosi dell’anca o del ginocchio, che sono, invece, più comuni.
Allo stesso modo, la persona affetta da artrosi della caviglia avrà una capacità di movimento più limitata.

Sintomi dell’artrosi della caviglia

Il paziente con artrosi della caviglia avverte:

  • Dolore al piede
  • Sensazione di pressione che lo rende più stanco e che lo fa camminare con più difficoltà

Inoltre, la durata della camminata diminuisce e la persona non riesce neanche a percorrere qualche metro senza fermarsi e, in casi molto gravi, non riesce proprio a camminare.

Diagnosi per l’artrosi della caviglia

Per poter eseguire una buona diagnosi dell’artrosi della caviglia è importante l’anamnesi e prendere in considerazione i traumi precedenti a cui essa è stata sottoposta.
Una volta riesaminata la cartella clinica, si esegue una visita di:

  • Punti dolorosi
  • Aspetto interno dell’articolazione con le sue possibili malformazioni
  • Mobilità articolare
  • Schema del passo

Solitamente si realizzano anche delle radiografie, poiché permettono di diagnosticare l’artrosi e il suo stato evolutivo, valutando le lesioni osteocartilaginee e consentono di precisare la posizione degli osteofiti e dei corpi estranei.
In alcuni casi, è utile completare lo studio per immagini con esami, come la risonanza magnetica o la TAC. Grazie ad esse è possibile valutare meglio le caratteristiche dell’artrosi e il coinvolgimento di altre articolazioni vicine.

Quali sono le cause dell’artrosi della caviglia?

Le principali cause di questa patologia cronica sono:

  • Artrosi post-traumatica: si verifica dopo un trauma o una frattura alla caviglia. È la causa principale dell’artrosi della caviglia.
  • Alterazioni metaboliche o reumatologiche: i pazienti affetti da iperuricemia o gotta possono essere colpiti anche dall’artrosi della caviglia, a causa dell’accumulo di micro cristalli nell’articolazione. Inoltre, alterazioni reumatologiche, come l’artrite reumatoide, possono alterare l’articolazione della caviglia, generandone l’artrosi.
  • Alterazioni del piede: pazienti con gravi casi di piede piatto o piede cavo possono essere affetti da artrosi della caviglia, dovuta ad un’alterazione nel movimento dell’articolazione.

Si può prevenire?

Alcuni consigli per la prevenzione dell’artrosi della caviglia sono:

  • Modificare l’attività: si sconsiglia di praticare sport di contatto, corsa, salti e giri. Al contrario, potenziare i muscoli, fare esercizio in piscina e andare in bicicletta sono ottimi per mantenere mobilità e forza.
  • Evitare il sovrappeso
  • Indossare scarpe buone è importante per la salute delle articolazioni e dei piedi

Trattamenti per l’artrosi della caviglia

Il trattamento iniziale dell’artrosi della caviglia consiste nell’utilizzo di solette, per far sì che la scarpa calzi meglio e per ridurre la forza di impatto della camminata sulla caviglia.
Un trattamento più innovativo è rappresentato dalle infiltrazioni di plasma ricco di Fattori di Crescita, che rigenerano i tessuti danneggiati e possono “arrestare” il logoramento articolare.
Nei casi più gravi si raccomanda la chirurgia, come la chirurgia di minima incisione del piede; in altri casi si può anche optare per l’impianto di una protesi della caviglia, ovvero, realizzare un’Artroplastica Totale della Caviglia (ATC).

A quale specialista rivolgersi?

Gli specialisti in Ortopedia, Medicina dello Sport e Reumatologia si occupano dell’artrosi della caviglia.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies