Asfissia perinatale

Che cos’è l’asfissia perinatale? 

L’asfissia perinatale è la mancanza di respiro o di aria che si può verificare prima della nascita del bambino, durante la gravidanza o durante il parto.

Prognosi della malattia

La patologia può essere grave se non viene trattata per tempo, in quanto le sue conseguenze possono diventare fattori che andranno a condizionare la vita del paziente. Alcune di queste sono: 

Sintomi dell’asfissia perinatale

I sintomi dipenderanno dal grado di asfissia verificatasi nel feto. 

  • Asfissia perinatale lieve: i riflessi possono risultare alterati e vi possono essere anomalie comportamentali. Questi sintomi di solito si risolvono nel giro di 24 ore. 
  • Asfissia perinatale moderata: possono verificarsi apnea, convulsioni e diminuzione dei riflessi. Questi sintomi di solito scompaiono nelle prime due settimane.
  • Asfissia perinatale grave: stato di coma, respiro irregolare, disturbi del movimento oculare, ecc.

Diagnosi per l’asfissia perinatale

È possibile effettuare degli esami diagnostici preventivi a parte, al fine di stabilire se esistano dei problemi pregressi. Alcuni di questi sono: 

Quali sono le cause dell’asfissia perinatale?

La causa principale di solito è un’insufficienza placentare a livello dell’apporto di ossigeno o della capacità di espellere l’anidride carbonica, benché possa anche essere attribuita ad un problema fetale, respiratorio o cardiovascolare. Inoltre, vi sono delle patologie che possono colpire la madre e che possono prevenire un sufficiente apporto di ossigeno e di nutrienti alla placenta, tra cui l’ipertensione arteriosa, un diabete pregestazionale scarsamente controllato, le malattie polmonari o cardiache, ecc.

Si può prevenire?

La prevenzione consiste nell’identificare il feto a rischio e nel trattarlo in modo che la condizione non si verifichi. A tal fine di solito vengono eseguiti diversi esami, come per esempio la misurazione dell’altezza uterina, lo studio del liquido amniotico e dei battiti cardiaci o movimenti fetali ridotti. 

Trattamenti per l’asfissia perinatale

È necessario eseguire una corretta rianimazione al fine di eliminare e prevenire le lesioni causate dall’asfissia. Inoltre, è possibile correggere le eventuali alterazioni metaboliche, effettuare una diagnosi precoce e un adeguato monitoraggio degli organi. Inoltre, per quanto possibile, è necessario prevenire l’edema cerebrale e trattare adeguatamente le convulsioni. 

A quale specialista rivolgersi?

Lo specialista che tratta questa patologia è il Pediatra. 

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies