Nefroblastoma

Specializzazione di Nefrologia

Cos’è un nefroblastoma?

Il nefroblastoma o tumore di Wilms, è uno dei tumori renali maligni comuni soprattutto nei bambini. Esso è associato a una proliferazione anomala di cellule simili a quelle del rene embrionale (metanefrina), da cui ha origine il termine “tumore embrionale”. Di solito si manifesta principalmente durante l’infanzia. Più dell’80% dei tumori compaiono nei bambini al di sotto dei 5 anni, mentre è meno comune in quelli al di sopra dei 15 anni e nei neonati.

Sintomi del nefroblastoma

  • Massa palpabile nell’addome, di solito indolore e presente unilateralmente
  • Dolore addominale, normalmente diffuso. Di solito si manifesta nel 30% dei casi
  • Febbre
  • Costipazione, nausea, vomito
  • Sangue nell’urina (ematuria)
  • Ipertensione arteriosa

Quali sono le cause di un nefroblastoma?

Nella maggior parte dei casi non si conosce la causa esatta del nefroblastoma o tumore di Wilms. Alle volte può essere associato alla mancanza dell’iride (aniridia), un difetto congenito. È più frequente tra alcuni fratelli e gemelli. Altri difetti congeniti legati al cancro possono includere problemi alle vie urinarie ed emiipertrofia, ovvero l’ingrossamento di un lato del corpo.

Si può prevenire?

Non vi è nessun sistema per prevenire un nefroblastoma. Si possono prescrivere degli esami che prevedono l’ecografia dei reni, per i bambini con un elevato rischio di contrarre il tumore, ad esempio perché presentano alcuni sintomi associati. Queste analisi possono essere utili per individuare la patologia nella sua fase iniziale.

Trattamenti per il nefroblastoma

Esistono trattamenti distinti per i pazienti affetti da questa patologia. Alcuni trattamenti contro il cancro causano effetti collaterali nei mesi o negli anni successivi alla loro interruzione.
Vi sono cinque tipi di trattamento standard:

  • Chirurgia: nefrectomia o nefrectomia parziale
  • Radioterapia: esterna o interna
  • Chemioterapia
  • Chemioterapia ad alto dosaggio con supporto di cellule staminali
  • Terapia biologica: anticorpi monoclonali, inibitori della chinasi, inibitori dell’istone metiltrasnferasi

Vi sono anche nuove tipologie di trattamento che vengono messe a punto durante sperimentazioni cliniche:

  • Terapia mirata
loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies