Sistema nervoso

Specializzazione di Neurochirurgia

Cos’è il sistema nervoso?

Il sistema nervoso è una rete complessa, formata da nervi e cellule, che svolgono la funzione di far arrivare o trasmettere informazioni e messaggi dal cervello e dal midollo spinale alle distinte parti del corpo. Il sistema nervoso è formato dal sistema nervoso Centrale e dal sistema nervoso Periferico. Quello Centrale è costituito dal cervello e dal midollo spinale, mentre quello Periferico dal sistema nervoso Somatico e dal sistema nervoso Autonomo, formato da fibre nervose, che partono dal midollo spinale e arrivano in tutto il corpo, inclusi i muscoli e gli organi interni. Il sistema nervoso Centrale è formato dal cervello e dal midollo spinale. Il Cervello, che si divide in due emisferi, i quali, a loro volta, si suddividono in lobi, formano il tronco encefalico, il cervello, il cervelletto, il midollo e il diencefalo. Nel cervello, i neuroni, formati da un nucleo, da assoni e dendriti, giocano un ruolo fondamentale, comunicando tra di loro attraverso gli assoni e i dendriti e inviando segnali elettrici che liberano neurotrasmettitori.

Funzioni del sistema nervoso

Prima di tutto, la funzione del sistema nervoso è quella di captare e processare i segnali sia interni che esterni, mentre svolge il compito di coordinare il corpo. Si può affermare che il sistema nervoso, in quanto tale, è incaricato di dirigere, supervisionare e controllare le funzioni dell’organismo dell’individuo, inclusi i muscoli, le articolazioni e gli organi interni. Affinché l’informazione arrivi al sistema nervoso, questo utilizza i recettori, che possiede in tutto il corpo, come negli occhi, nelle orecchie e nel contatto attraverso la pelle. I recettori raccolgono dati, che vengono inviati attraverso i nervi al sistema nervoso. A sua volta, il sistema nervoso è incaricato anche del funzionamento dell’organismo dall’interno, dovendo controllare ad esempio la respirazione e i battiti del cuore. Esso controlla svariate funzioni, tra cui vi sono:

Patologie che possono colpire il sistema nervoso

Il sistema nervoso può soffrire di diverse patologie e disturbi. I più comuni sono i seguenti:

  • Sclerosi multipla: gli assoni dei neuroni perdono progressivamente una sostanza, chiamata mielina, fondamentale al momento di trasferire gli impulsi elettrici. L’organismo perde poco a poco la capacità di inviarli. Questa malattia causa debolezza, spasmi muscolari, problemi di coordinazione ed equilibrio.
  • Tumori: la varietà dei tumori che possono colpire il sistema nervoso è ampia. Alcuni sono astrocitomi, glioblastomi, meningiomi e gliomi.
  • Epilessia: si tratta di un disturbo in cui alcuni gruppi di neuroni sono ipersensibili e si attivano alla minima alterazione, causando sintomi come, perdita di coscienza, mancanza di coordinazione, debolezza e, in caso di crisi molto gravi, convulsioni.
  • Sclerosi laterale amiotrofica: in questa patologia vi è un deterioramento progressivo delle cellule motorie del sistema nervoso. I muscoli smettono di ricevere impulsi con il passare del tempo e finiscono per atrofizzarsi, impedendo il movimento e invalidando la persona affetta. Progredendo, la malattia può arrivare a colpire i muscoli cardiaci e respiratori, causando la morte.
  • Infezioni: ne esistono vari tipi, come l’HIV o la sifilide, che non alterano il midollo. La meningite, per esempio, consiste nell’infiammazione delle meningi, membrane che ricoprono l’encefalo e il midollo, provocata da batteri e virus.
  • Demenze: sono patologie solitamente ubicate nel cervello, caratterizzate da un deterioramento e da una perdita progressiva di neuroni, che provoca una perdita dell’abilità cognitiva e motoria. Esse comprendono l’Alzheimer e il Parkinson.
  • Sindrome di Guillain-Barré e malattie autoimmuni.

Altre patologie sono le neuropatie e i disturbi metabolici, i traumi, mono-neuropatie o nevralgie.

Trattamenti per le patologie del sistema nervoso

  • Sclerosi multipla: per il momento, non esiste un trattamento in grado di curarla ed eradicarla, essendo questo un trattamento preventivo, con il fine di rallentare il progredire della malattia, oltre che di ridurre la frequenza dei focolai.
  • Tumori: esistono cinque trattamenti di tipo standard, come la sorveglianza attiva, la chirurgia, la chemioterapia, la radioterapia e la terapia specifica.
  • Epilessia: in un primo momento, lo specialista tratterà l’epilessia con i farmaci e, qualora questi non dovessero essere efficaci sulle convulsioni, si potrà optare per la chirurgia. Esistono terapie, come la stimolazione del nervo vago, la stimolazione cerebrale o la dieta criogenica.
  • Sclerosi laterale amiotrofica: la SLA in quanto tale non ha un trattamento, il quale semmai è volto soprattutto a rallentare l’avanzamento della malattia, attraverso la fisioterapia.
  • Meningite: la meningite batterica si tratta con antibiotici intravenosi e corticosteroidei; quella virale solitamente si cura da sola, con il riposo e l’assunzione di liquidi.
  • Alzheimer: attualmente non esiste un trattamento in grado di curare l’Alzheimer, ma esistono farmaci che possono controllare o rallentare la comparsa dei sintomi, durante le prime fasi della malattia.
  • Parkinson: esistono diversi trattamenti, che vanno dal trattamento farmacologico, alla chirurgia e alle terapie non farmacologiche.

Specialista che tratta le patologie del sistema nervoso 

Lo specialista che si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie del sistema nervoso centrale è il Neurologo e il Neurochirurgo. Tuttavia, nel corso della malattia, numerosi specialisti possono fornire il loro contributo al momento di affrontare la malattia, come gli Psicologigli Oncologi o gli internisti.

Video collegati a Sistema nervoso


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies