Spalla

Specializzazione di Ortopedia e Traumatologia

Che cos’è la spalla?

La spalla è la parte del corpo che funge da collegamento tra il braccio e il corpo. È formata dall’unione delle estremità di tre ossa: la clavicola, la scapola (o omoplata) e l’omero; è inoltre composta da muscoli, legamenti e tendini. L’articolazione principale della spalla unisce la testa dell’omero e la scapola (o omoplata), è denominata articolazione scapolo-omerale e presenta due superfici articolari (una corrisponde alla testa dell’omero e l’altra alla cavità glenoidea dell’omoplata). In questo modo, la testa dell’osso del braccio combacia perfettamente con una cavità arrotondata nella scapola. Entrambe le superfici sono ricoperte di cartilagine, in modo che il movimento sia scorrevole e indolore. Inoltre, un insieme di muscoli e tendini si uniscono alla superficie delle ossa e rendono possibile il movimento dell’articolazione; tra questi, molto importante è la cuffia dei rotatori, formata da quattro muscoli che danno mobilità e stabilità alla spalla, che è l’articolazione che permette la maggiore ampiezza di movimento di tutto il corpo.

Funzioni della spalla

La spalla è formata da un insieme di articolazioni che, unite a tendini e muscoli, permettono al braccio un’ampia gamma di movimenti, da grattarsi la schiena a nuotare, da scrivere a usare le posate, a praticare determinati sport che richiedono l’uso delle braccia (pallacanestro, pallamano, tennis, paddle ecc.).

Patologie che possono colpire la spalla

La maggior parte delle patologie della spalla rientrano in quattro categorie:

  • Infiammazione di un tendine (borsite o tendinite) o sua rottura
  • Instabilità
  • Osteoartrite
  • Fratture

Altre patologie meno comuni sono tumori, infezioni e problemi legati ai nervi.

Nello specifico, le principali patologie della spalla sono:

  • Borsite: in tutte le articolazioni (spalla compresa) si trovano piccole sacche (borse) piene di liquido. A volte l’uso eccessivo della spalla provoca un’infiammazione o un gonfiore della borsa ubicata tra la cuffia dei rotatori e l’omoplata, che si infiamma e diventa dolente.
  • Tendinite: un tendine è una sorta di corda che collega un muscolo a un osso. La maggior parte delle tendiniti sono causate dal logoramento dei tendini; può essere acuta o cronica, quando è causata da una malattia degenerativa. I più colpiti sono i quattro tendini della cuffia dei rotatori e uno dei tendini del bicipite.
  • Rottura dei tendini: può derivare da lesioni acute, cambiamenti degenerativi causati dall’invecchiamento, uso eccessivo e prolungato, logoramento o lesione repentina. Possono essere parziali o spezzare completamente il tendine. Le lesioni della cuffia dei rotatori o del tendine del bicipite sono le più comuni.
  • Schiacciamento: avviene quando la parte superiore dell’omoplata comprime i tessuti molli sottostanti nel sollevare il braccio allontanandolo dal corpo. Con questo movimento questa parte della scapola schiaccia i tendini della cuffia dei rotatori e la borsa. Ciò provoca dolore e può causare tendiniti o borsiti; se lo schiacciamento continua si può avere una rottura della cuffia dei rotatori.
  • Instabilità: si ha quando la testa dell’osso del braccio viene forzata fuori dalla cavità della spalla. Ciò può avvenire a causa di una lesione repentina o per uso eccessivo. Una dislocazione della spalla può essere parziale o completa.

Trattamenti per le patologie della spalla

Se il problema della spalla è una frattura o una lussazione, potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente e in seguito tenere l’articolazione immobile; dopodiché si procederà con la riabilitazione.

Specialista che tratta le patologie della spalla

Uno specialista in ortopedia e traumatologia potrà seguire il paziente nel percorso di diagnosi e terapia delle patologie della spalla.

Video collegati a Spalla


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies