Il laser: la soluzione per l'iperblasia benigna della prostata

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 11/10/2017
Editor: Top Doctors®

Nella zona di laser prostata alcun progresso continuo. Da quando è diventato il primo laser 80w verde fino Cyber ​​Tulio o XPS laser verde, entrambi di 180W, a soli 10 anni sono passati e le differenze sono notevoli.

La tecnica laser della prostata è evoluta al punto che oggi può operare prostate dimensioni che prima erano impensabili. Soprattutto grazie a importanti contributi come innesco fibra anteriore che possono essere utilizzati in laser Cyber ​​Tulio, che ci permette di eseguire due distinti ai classici laser photovaporization giovanili tecniche come vaporresection e enucleazione.

L'iperplasia prostatica benigna (BPH)

Questi tipi di laser sono per trattare l' iperplasia prostatica benigna , che è un ingrossamento della prostata ghiandola comune negli uomini di 50-60 anni. I vantaggi che questo tipo di laser prostata rispetto alle tecniche tradizionali sono molti e che questo intervento non è il sanguinamento, che lo rende una chirurgia minimamente invasiva e invasiva. E ora si può trattare qualsiasi paziente e della prostata quasi tutte le dimensioni.

Ripristino da laser della prostata

Inoltre, il recupero è molto veloce, senza sequele di incontinenza o impotenza. Di solito, il paziente deve andare a casa entro 24 ore e senza sonda e recuperare la sua normale attività in 3 o 4 giorni. Per salvare un po 'di riposo in questi giorni è sufficiente.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Urologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies