L’ozonoterapia come terapia contro lo stress cronico

Autore: Dott.ssa Emma Borrelli
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Negli ultimi anni è stata dimostrata una correlazione tra lo stress ossidativo e lo sviluppo di malattie croniche. Entra così in scena l’ozonoterapia: ne parla la Dott.ssa Emma Borrelli, esperta in Pneumologia a Siena

Lo stress ossidativo e le malattie croniche

Molte malattie sono causate dall’eccessivo accumulo di sostanze ossidanti, quali i radicali liberi dell’ossigeno e altre sostanze nocive, nei tessuti e negli organi del nostro corpo. Fumo di sigaretta, stress psicofisico, alimentazione errata sono solo alcune delle cause che possono portare ad una aumentata produzione di queste sostanze dannose nell’organismo.

È un dato ormai accertato che nella popolazione generale vi è un aumento costante delle malattie croniche quali diabete, bronchite cronica, malattie della circolazione sanguigna e malattie neurologiche come l’Alzheimer e il Parkinson. La letteratura scientifica ha dimostrato una correlazione tra lo stress ossidativo, quel fenomeno causato dalla mancanza di equilibrio tra produzione di radicali liberi e alla loro eliminazione, e lo sviluppo di malattie croniche. Questo perché i radicali dell’ossigeno e le sostanze reattive dell’ossigeno, conosciute con la sigla ROS, agirebbero creando danni alle cellule e ai tessuti di molti organi quali il polmone, le arterie, il cervello e il cuore.

Il ruolo dell’ozonoterapia

Per ridurre lo stress ossidativo e per contrastare i danni da radicali dell’ossigeno, è stata sviluppata una terapia particolarmente efficace chiamata ozonoterapia. L’ozonoterapia sistemica o autoemoinfusione ozonizzata, terapia ampiamente diffusa in Germania ed in altri paesi del Nordeuropa, è una tecnica in cui il sangue del paziente, dopo essere stato messo a contatto con un gas chiamato ozono, diventa capace di produrre sostanze antiossidanti ed antinfiammatorie utili a combattere le malattie croniche.

Come funziona l’ozonoterapia?

Questa terapia si basa quindi sull’uso di una miscela di ossigeno ed ozono in cui l’ozono, quale gas biochimicamente molto attivo, riesce a migliorare il funzionamento delle cellule nei vari organi durante lo stato di malattia prolungata nel tempo.
L’ozonoterapia sistemica è un trattamento che si può associare ai farmaci tradizionali per migliorare la qualità di vita dei pazienti affetti da malattie della circolazione cerebrale, pazienti con maculopatia retinica nella forma secca, pazienti colpiti arteriopatia periferica o broncopnenumopatia cronica ostruttiva.
La terapia viene svolta in ambulatori specializzati, è totalmente indolore per il fatto che richiede solamente la puntura di una vena del braccio del paziente. L’ozonoterapia consente di correggere lo stress ossidativo cronico presente nell’organismo del paziente quando si ammala di bronchite cronica, malattie della microcircolazione o altre forme di patologie di radicali liberi dell’ossigeno.

Dott.ssa Emma Borrelli
Pneumologia e Malattie Respiratorie

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies