Onde d’urto: la soluzione contro la cellulite

Autore: Dott. Alireza Zamani
Pubblicato: | Aggiornato: 14/11/2018
Editor: Top Doctors®

 

La cellulite è uno degli inestetismi della pelle più odiati dalle donne ma anche dagli uomini. Una nuova tecnologia è stata studiata per combatterla in maniera sempre più efficace: le onde d'urto - all'avanguardia nella risoluzione di un problema che tormenta la prova bikini

                           

Cos’è la cellulite?

La cellulite è un inestetismo cutaneo tipico del sesso femminile. Il tessuto connettivo della donna, infatti, è più elastico rispetto a quello dell’uomo, in quanto dev’essere pronto a distendersi durante la gravidanza. Succede, però, che per una serie di motivi si può presentare un disequilibrio tra la produzione dei grassi da parte del corpo e il loro effettivo consumo. Quando succede questo, gli adipociti, le cellule di grasso, si dilatano e “spingono” il tessuto connettivo, provocando il tanto odiato effetto a buccia d’arancia su cosce, fianchi, glutei e braccia.

La cellulite non è solo un problema estetico, ma una vera e propria patologia dovuta a fattori metabolici. A volte provoca fastidiosi dolori, oltre che una forte sensazione di disagio con il proprio corpo.

 

Curare la cellulite con la terapia ad onde d’urto

La terapia con onde d’urto, o onde acustiche (Acoustic Wave Therapy), è utilizzata ormai da lungo tempo in molti settori della Medicina, ad esempio in Urologia, Ortopedia e Cardiologia. Di recente ha trovato applicazione anche nel campo della Medicina Estetica e della Dermatologia, grazie all’invenzione di nuovi macchinari che ne sfruttano l’effetto benefico per migliorare l’aspetto del corpo.

L’energia acustica viene utilizzata per stimolare quelle zone del corpo dove la cellulite è presente e per rassodare il tessuto connettivo, senza bisogno di infiltrazioni o iniezioni.

 

 

Tanti tipi di onde acustiche

Le onde d’urto utilizzate in estetica sono di diverso tipo, e variano in base al risultato che si vuole ottenere:

1) Onde acustiche focalizzate: questo tipo di onde d’urto viene utilizzato per disintegrare il grasso presente nel tessuto connettivo;

2) Onde acustiche radiali: vengono utilizzate per migliorare l’elasticità dei tessuti, per questo si rivelano un ottimo alleato nella lotta contro la cellulite;

3) Onde vibratorie: rappresentano un trattamento complementare. Gli impulsi di vibrazione che vengono generati agiscono su zone molto ampie, stimolando la struttura dei tessuti e il sistema linfatico e aiutando i muscoli a rilassarsi.

Come funzionano le onde acustiche?

Il trattamento è indolore e dona, anzi, una sensazione piacevole e rilassante alla paziente. Sulla pelle della zona da trattare viene applicato un gel che permette alla sonda di scorrere facilmente sulla superficie. Le onde d’urto vengono, poi, erogate ad alta frequenza e arrivano fino agli strati più profondi della pelle.

Quando le onde acustiche arrivano in profondità, il tessuto connettivo si rilassa e la tonicità dell’epidermide, lo stato più esterno della pelle, aumenta, recuperando anche elasticità. Poiché le onde stimolano la circolazione sanguigna e linfatica all’interno dei tessuti, le cellule adipose rimpiccioliscono e riacquisiscono una grandezza naturale. Si ottiene così l’eliminazione degli inestetismi cutanei.

In base alla grandezza della zona da trattare, il trattamento può durare fino a 50 minuti a seduta per un totale di 6-10 sessioni.

I risultati sono sorprendenti e la totalità delle pazienti su cui è stato testato l’effetto delle onde d’urto si è ritenuta altamente soddisfatta. 

Vuoi saperne di più? Contatta il centro Medisystem di Torino 

Dott. Alireza Zamani

Dott. Alireza Zamani
Dermatologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies