Prevenire il Cheratocono: chi sono i soggetti più a rischio?

Autore: Dott. Luca Vigo
Pubblicato: | Aggiornato: 11/11/2018
Editor: Top Doctors®

Alcuni soggetti sono più predisposti di altri a sviluppare il Cheratocono. Il Dott. Luca Vigo esperto in Oculistica a Milano ce li elenca per favorire la prevenzione di questa patologia

 

Il Cheratocono è una patologia degenerativa oculare che causa il progressivo assottiglia­mento della cornea. La vista del paziente viene via via compromessa da un conseguen­te astigmatismo asimmetrico che, però, può essere prevenuto. Attualmente esistono esami clinici capaci di evidenziare i primi segni di una degenerazione corneale, ancor prima che si manifestino i sin­tomi visivi e che la visione venga compromes­sa. Come per molte malattie, il trattamento preventivo si rivela importantissimo per arres­tare lo sviluppo del Cheratocono.

 

La prevenzione dev’essere indirizzata verso i soggetti più a rischio:  

• Soggetti in età pediatrica o adolescenziale che presentano familiarità per il cheratoco­no o altre patologie degenerative corneali. La familiarità dev’essere estesa anche ai parenti di secondo grado. Attenzione anche ai bambini e ai ragazzi che soffrono di astig­matismo corneale, che si sfregano spesso gli occhi (eye rubbing) e che utilizzano lenti a contatto.

 

• Soggetti in età evolutiva che non hanno fa­miliarità per malattie degenerative corneali, ma che soffrono di astigmatismo evolutivo e che lamentano fenomeni visivi tipici, come l’alterazione e lo sdoppiamento delle fonti luminose.

 

• Soggetti in età evolutiva che non hanno fami­liarità per la malattia, ma in cui si riscontri un eye rubbing accentuato, accompagnato da astigmatismo corneale e/o fenomeni visivi tipici.

 

Nel Cheratocono la prevenzione rappresen­ta l’arma più importante per ottenere una diagnosi precoce e per arrestare l’evoluzione della malattia. Presso il Centro Carones, gra­zie all’utilizzo di apparecchiature di Imaging all’avanguardia e all’esperienza del nostro staff nel campo dell’Oftalmologia Pediatrica, è possibile effettuare indagini mirate alla pre­venzione del Cheratocono anche in soggetti molto giovani.

Dott. Luca Vigo
Oculistica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies