Contrattura muscolare

Specializzazione di Fisioterapia

Che cosa sono le contratture muscolari?

Le contratture muscolari sono contrazioni dei muscoli e la lesione risiede nella continuità di questa contrazione nel corso del tempo, in quanto il muscolo è in costante tensione. Si tratta di una lesione lieve ma fastidiosa, che può impedire di compiere i gesti in modo naturale e senza dolori. È importante sapere come identificare le contratture muscolari, differenziarle da altre lesioni e come porre rimedio. Le contratture muscolari possono essere distinte a seconda di quando hanno origine:

  • Durante lo sforzo: durante l'esercizio fisico il corpo metabolizza le sostanze attive e produce il movimento, dopo di che queste diventano sostanze di scarto o inattive (metaboliti). Se lo sforzo è eccessivo, per durezza o mancanza di allenamento, l'organismo non depura i metaboliti nel flusso sanguigno, e ciò causa così dolori e infiammazioni
  • Dopo lo sforzo: il muscolo non è in grado di tornare allo stato di riposo. A volte succede che dopo un intenso esercizio fisico, se il muscolo è stato particolarmente sotto sforzo, non è in grado di tornare allo stato di rilassamento.
  • Residuale: quando c'è un grave danno, la muscolatura circostante tende a contrarsi per protezione. Questo fa sì che, anche se la lesione principale è curata, i muscoli circostanti restano contratti.

Prognosi della malattia

Si tratta di una lesione poco grave ma fastidiosa, che può peggiorare se non viene trattata adeguatamente. Se si protrae eccessivamente può essere molto complicato recuperare la mobilità normale.

Quali sono i sintomi?

Normalmente il muscolo si contrae e si rilassa, ma in determinate occasioni non riesce a rilassarsi e rimane contratto, facendo sì che la zona resti dura e gonfia. Uno dei sintomi è pertanto un rigonfiamento nell’area percepibile al tatto e conosciuto come “nodo”.

Sintomi abituali sono dolore e una limitazione nei movimenti che aumenterà di pari passo con la gravità della lesione. Possiamo quindi distinguere i seguenti quattro sintomi:

  • Dolore e rigidità articolare e muscolare
  • Movimenti ridotti
  • Debolezza muscolare
  • Uso limitato della zona colpita

Esami per la contrattura muscolare

La diagnosi si basa sulla palpazione del muscolo colpito, per individuare possibili rigonfiamenti o aree di maggiore tensione. Spostando le dita si cerca di individuare il punto con la resistenza maggiore, dove le fibre muscolari sono più contratte.

Inoltre si valuterà se la zona è dolente, fatto che confermerà la presenza di una contrattura. Un altro metodo consiste nel testare la mobilità del muscolo infortunato, usando come riferimento il muscolo del lato opposto. In determinati casi è anche possibile eseguire una radiografia della zona interessata da dolore per escludere una frattura.

Cause delle contratture muscolari

Le contratture muscolari di solito appaiono quando il muscolo svolge un'attività inadeguata, in intensità o funzione. Può dunque verificarsi quando solleviamo peso eccessivo o quando facciamo uno sforzo che dura a lungo nel tempo, per esempio.

Si può prevenire?

Le contratture muscolari si possono evitare eseguendo un buon riscaldamento per preparare il muscolo prima dell'esercizio fisico. È anche utile seguire un programma progressivo di intensità dell'esercizio (da meno a più). Inoltre, un buon lavoro di flessibilità impedirà le contratture muscolari, migliorando il rilassamento e la ripresa muscolare dopo l'esercizio.

In che consiste il trattamento?

Non è consigliabile curare le contratture muscolari da soli, in quanto i massaggi che facciamo o i farmaci che prendiamo potrebbero non essere appropriati. Si consiglia di rivolgersi al medico o al fisioterapista al fine di classificare la contrattura e decidere il miglior trattamento:

  • Miorilassanti e anti-infiammatori: sono farmaci che rilassano i muscoli e riducono la contrazione. Sono utili quando il dolore è molto forte, ma vanno sempre presi dietro prescrizione di un medico.
  • Termoterapia locale: causa il rilassamento muscolare e ha effetto analgesico.
  • Massaggi: dovrebbero sempre essere eseguiti da esperti per evitare peggioramenti. Il massaggio aumenta il flusso sanguigno, il che migliora il recupero dei tessuti e pulisce i metaboliti; inoltre rilassa il muscolo e riduce il dolore.

Quale specialista se ne occupa?

Le contratture muscolari vengono trattate da specialisti in osteopatia o fisioterapia.

loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies