Sedazione e anestesia generale


Specializzazione di Odontoiatria

La sedazione consente ai pazienti di ridurre il loro livello di coscienza, cioè di ridurre la reazione del sistema nervoso centrale, per cambiare la normale percezione del dolore. Lo stato di coscienza varia a seconda del tipo di sedazione, che può essere profonda o superficiale: si può rendere i pazienti assonnato ma risponde ai comandi o non reagisce a qualsiasi stimolo. L'anestesia generale crea uno stato reversibile e temporaneo di incoscienza, cioè di cessazione dell’attività del sistema nervoso centrale, con la conseguente insensibilità al dolore in tutto il corpo. In odontoiatria, l'anestesia generale è indicata per: neonati e bambini piccoli, persone con malattie mentali, pazienti allergici agli anestetici locali, pazienti che si devono sottoporre a operazioni complesse. I farmaci usati per l’anestesia possono essere somministrati per via inalatoria, endovenosa, intramuscolare, per via orale o rettale. Prima di ogni anestesia, i medici devono valutare ogni singolo caso per garantire la sicurezza al paziente. 
loading...
Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies