Il carcinoma cutaneo al volto: sintomi e diagnosi

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Prendere il sole nelle ore più calde della giornata è una cattiva abitudine che può avere effetti sulla nostra salute provocando tumori alla pelle, specialmente quella del viso. Al fine di riconoscere i sintomi, le caratteristiche delle patologie legate alla pelle e le relative terapie curative, il nostro esperto in Chirurgia Plastica ed Estetica ci illustra le varie tipologie dei carcinomi 

Il sole è l’unica causa scatenante del cancro alla pelle del viso?

Nel caso del cancro alla pelle del viso, il sole, ovvero la radiazione ultravioletta della luce solare, è la causa principale del tumore della pelle. Vi sono anche delle concause: difatti, la radioterapia, le cicatrici derivate da bruciature che a lungo tempo possono provocare un cancro alla pelle, l’energia nucleare e sostanze come il catrame o il carbone, a contatto con la pelle, possono scatenare tale patologia.

 

Quali sono i segnali d’allarme associati al carcinoma cutaneo al volto?

La comparsa di nuove macchie sulla pelle rappresentano essenzialmente i principali segnali d’allarme. Tali macchie possono essere pigmentate in maniera irregolare, cosi come i bordi che non risultano lisci ma anch’essi irregolari. Anche la comparsa di un’ulcera cutanea o di noduli più o meno duri, di diversa colorazione, con ulcera associata possono indicare la presenza di un carcinoma. 

 

Esistono diversi tipi di carcinoma cutaneo: quali sono le differenze tra le varie tipologie?

Vi sono tre tipi di carcinoma cutanei; il primo, quello più frequente, è l’epitelioma basocellulare (basalioma), caratterizzato da un nodulo duro, di colore rosa e vivace, che può presentare ulcera cutanea. Il secondo tipo di carcinoma è l’epitelioma squamoso o spinocellulare; quest’ultimo si presenta come una piaga, un’ulcera che si evolve lentamente e che, se trascurato per diversi mesi, assume le caratteristiche dell’epitelioma squamoso. Infine, il terzo tipo di carcinoma è il melanoma maligno: in questo caso compare una nuova macchia sulla pelle, con una colorazione differente e con margini poco definiti, che si evolve lentamente e in maniera irregolare. Tali tipologie di carcinoma si differenziano in base all’aggressività: il melanoma risulta la forma più violenta di tumore alla pelle e l’epitelioma basocellulare è la tipologia meno aggressiva.

 

Come prevenire il tumore della pelle al viso? È possibile curarlo?

Il carcinoma cutaneo al volto colpisce in particolar modo i soggetti con pelle, occhi e capelli chiari. La prevenzione consiste nel non prendere il sole nelle ore di massima intensità della luce solare e nell’utilizzare creme protettive. Per quanto riguarda la cura, è consigliato il trattamento chirurgico poiché permette di estirpare il tumore ed effettuare una ricostruzione cutanea immediata. Ciò avviene mediante chirurgia ambulatoriale e anestesia locale, la quale permette di ridurre i tempi di ricovero in ospedale e la pronta guarigione del paziente.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Chirurgia plastica e estetica


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies