Adenoidectomia

Che cos’è la adenoidectomia?

Le adenoidi sono degli organi immunitari posizionati in fondo al naso, nel rinofaringe, composti da tessuto linfatico che produce anticorpi per il sistema respiratorio. Tendono ad aumentare di dimensione durante l’età pediatrica, per poi regredire spontaneamente verso i 9-10 anni. Se intorno ai 3-6 anni le adenoidi crescono così tanto da creare problematiche nel bambino, si decide allora rimuoverle chirurgicamente.

Una dei problemi più classici relazionato con l’ingrossamento delle adenoidi, è l’ipertrofia adenoidea, un problema che porta il bambino a respirare male, ad avere una voce nasale, a stare spesso con la bocca aperta e ad avere continuamente secrezioni dense dal naso, dato che la dimensione delle adenoidi impedisce il drenaggio del muco nelle fosse nasali. L’adenoidectomia, quindi, è appunto l’operazione che permette la rimozione delle adenoidi. 

In cosa consiste?

L’adenoidectomia viene eseguita attraverso la bocca e consiste nella rimozione completa delle adenoidi mediante la tecnica currettage (raschiatura) o ablazione. Per sigillare la ferita ed evitare emorragie, il medico può decidere di cauterizzare la ferita o chiuderla con dei punti di sutura riassorbibili.

Preparazione per la adenoidectomia

Prima dell’operazione, il bambino viene sottoposto a un esame del sangue pre-operatorio. Nelle settimane prima dell’intervento non devono essere somministrati al bambino medicinali che potrebbero influenzare la coagulazione del sangue. L’intervento chirurgico avviene mediante anestesia generale e ha una durata di circa 30 minuti.

Recupero post intervento

Il bambino può iniziare a bere liquidi già dopo 2-3 ore post-intervento. Deve rimanere a riposo per almeno 1-2 settimane e per ridurre il dolore, gli verranno prescritti dei farmaci dal proprio medico. L’adenoidectomia è un intervento a basso rischio, che raramente comporta complicazioni. I dolori comuni post intervento sono mal di gola, difficoltà di deglutizione, mal d’orecchio e naso chiuso. Si tratta di dolori minori che scompaiono dopo 1 o 2 settimane dall’operazione chirurgica.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies