Agoaspirato

Che cos’è l’agoaspirato?

L’agoaspirato, anche detto agobiopsia o biopsia, è una tecnica che consiste nel prelievo di materiale biologico, ad esempio un campione di liquido o tessuto da muscoli, ossa o da altri organi, tramite un sottilissimo ago. Questa tecnica viene usata spesso nella diagnosi delle masse presenti nella tiroide e nelle formazioni mammarie. Il campione prelevato sarà analizzato attraverso degli esami di laboratorio al fine di identificare la natura e le caratteristiche della massa:

  • Esame citologico in caso di ago aspirato;
  • Esame istologico in caso di biopsia.

In cosa consiste?

L’agoaspirato consiste nel prelievo di materiale biologico per mezzo di un ago cavo, poco più spesso rispetto ad una normale siringa, che consente di “aspirare” la quantità di tessuti o cellule necessaria. Invece, l’agobiopsia è effettuata con un ago più spesso che permette il prelievo del così detto frustolo, ossia di una maggiore quantità di tessuto.
Il paziente si stenderà comodamente sul lettino ed il medico eseguirà la tecnica in maniera semplice e sicura, sotto la guida degli strumenti ecografici.

Perché si esegue?

L’agoaspirato si esegue al fine di individuare la presenza di una patologia, stabilire la natura e le caratteristiche delle cellule prelevate, nonché allo scopo di escludere la diagnosi di tumore maligno. È un esame molto utilizzato in campo oncologico.

Preparazione per l’agoaspirato

Le regole di preparazione prima di sottoporsi all’agoaspirato tiroideo sono il digiuno e l’eventuale sospensione di terapie mediche, a seguito d’indicazione del medico curante o da parte dello specialista. Non ci sono controindicazioni nell’esecuzione di tale agoaspirato nelle donne in gravidanza. Diversamente, nel caso di agoaspirato nella mammella non è necessaria alcuna regola di preparazione.

Cosa si prova durante l’esame?

L’agoaspirato è generalmente indolore, perciò non richiede l’utilizzo di anestesia.
Si tratta di una tecnica minimamente invasiva, eseguita tramite strumenti ecografici e di breve durata.
L’agoaspirato per una formazione mammaria potrebbe arrecare un leggero fastidio causato da possibili ematomi, che può essere facilmente alleviato con degli impacchi di ghiaccio. Nel caso di agoaspirato tiroideo, il paziente potrebbe provare un po’ di dolore nella zona dietro l’orecchio, dovuto al collegamento dei nervi. Qualora il disturbo si protraesse, sarà sufficiente assumere degli analgesici.
L’uso di anestesia potrebbe essere ritenuto necessario dallo specialista in casi particolari.

Significato di risultati anomali

Nel caso in cui il risultato dell’agoaspirato dia luogo a sospetta malignità, il medico potrà richiedere ulteriori accertamenti per poter giungere alla diagnosi corretta.

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.