Fissazione della colonna

Creato: 2024-04-13

Che cosa è la fissazione vertebrale mediante navigatore?

La fissazione vertebrale consiste nel posizionamento di viti nelle vertebre per stabilizzarle, sia a livello cervicale, che dorsale o lombare. Questa chirurgia può contare sulla navigazione GPS, che consente di eseguire questi impianti con un alto tasso di successo (97,6%).

Perché viene eseguita?

La fissazione vertebrale mediante navigatore evita i rischi legati delle procedure classiche come ad esempio le lesioni nervose, e grazie ad essa non vi sarà bisogno di intervenire una seconda volta a causa di un mal-posizionamento delle viti.

In cosa consiste?

Per eseguire questa operazione vengono utilizzati un computer e delle telecamere ottiche, che consentono di fondere le immagini di una TC preoperatoria e quelle di radiografie realizzate nella posizione chirurgica effettiva del paziente. Questo processo genera immagini 3D real-virtuali, fornendo uno strumento di guida estremamente preciso per il chirurgo.

Attraverso uno strumento speciale, il chirurgo è in grado di visualizzare in tempo reale la traiettoria delle viti, garantendo una precisione millimetrica nell'inserimento. Questo approccio avanzato offre una visualizzazione dettagliata del sito chirurgico, migliorando notevolmente l'accuratezza dell'intervento.

Monitoraggio nervoso

Un aspetto fondamentale di questa procedura è il monitoraggio dei nervi che sono in relazione con il segmento vertebrale coinvolto. Attraverso il collegamento a un computer, il chirurgo ottiene un registro elettrico dei muscoli innervati da tali nervi. In caso di eventuali irritazioni o danni del nervo, il computer emette un avviso sotto forma di onde anomale e un segnale acustico.

Questo meccanismo avanzato consente al chirurgo di rettificare immediatamente la traiettoria delle viti, prevenendo potenziali lesioni nervose e garantendo la massima sicurezza per il paziente.