Riabilitazione vestibolare

Specializzazione di Fisioterapia

Che cos’è la riabilitazione vestibolare?

La riabilitazione vestibolare è il trattamento con cui si risolvono i disturbi dell’equilibrio. Si basa su una rieducazione del Sistema Nervoso Centrale affiancata da una terapia farmacologica per ovviare ai disturbi esistenti e varia a seconda della patologia da trattare e delle caratteristiche del paziente stesso. Questa tecnica risulta particolarmente utile poiché il sistema dell’equilibrio, che non è costituito solo dall’orecchio, ma da un intero sistema più complesso, è in grado di riadattarsi e recuperare parzialmente le proprie funzioni originali.

Perché si esegue?

La riabilitazione vestibolare si utilizza per trattare tutte quelle patologie che colpiscono il sistema dell’equilibrio in maniera cronica e per cui spesso non esiste una soluzione chirurgica. Queste includono la labirintite, la sindrome di Meniérè e la cinetosi. Anche le patologie del sistema nervoso centrale e periferico ne beneficiano enormemente.

In cosa consiste?

La terapia per questa patologia è un programma di rieducazione della vista, della postura e dei movimenti del corpo. Andrebbe iniziata non appena la patologia diviene manifesta poiché se trattata in fase precoce, gli effetti negativi vengono bloccati con più facilità. Le sedute con cui si interviene sulla problematica durano all’incirca 45 minuti, devono essere ripetute ogni settimana con il fisioterapista nella palestra e poi a casa. Gli esercizi che lo specialista prescriverà saranno eseguiti inizialmente da distesi, poi seduti, in piedi e in movimento, diventando più complessi man mano che le capacità del soggetto migliorano. Gli esercizi servono principalmente a migliorare la concentrazione della visione mentre vengono effettuati movimenti con la testa e migliorare l’equilibrio e l’andatura. La conseguenza più utile sul piano sociale è costituita da una riduzione dell’isolamento del paziente, che non essendo più colpito in maniera tanto forte dalla malattia ritrova la gioia. Fondamentale risulta l’impegno del paziente nel spingersi sempre oltre i propri limite, anche se ciò provoca fastidio e particolare attenzione nel memorizzare le sequenze indicate dallo specialista.

Preparazione alla riabilitazione vestibolare

La riabilitazione vestibolare non richiede una preparazione specifica poiché si basa semplicemente sull’esecuzione di specifici movimenti su indicazione del fisioterapista e sotto il controllo dello stesso. Un atteggiamento positivo e di resilienza nei confronti dei disturbi provati durante la terapia sarà comunque particolarmente importante al fine di ottenere buoni risultati.

Recupero post-intervento

In seguito all’intervento è fondamentale un controllo periodico vestibolare, specialmente in pazienti cronici. Un monitoraggio dei risultati nel tempo consentirà di riprogrammare dei protocolli terapeutici se necessari.

Trattamenti complementari

Nei pazienti che vanno incontro ad un processo di riabilitazione vestibolare è utile prestare attenzione all'aspetto soggettivo della percezione delle vertigini tenendo conto della componente psicologica e delle conseguenze nella vita quotidiana. Questa terapia, denominata counselling vestibolare consente di educare, in maniera personalizzata, il paziente a convivere con la sintomatologia e di gestire in maniera efficace le emozioni negative che essa scatena, al fine di migliorare la qualità di vita del soggetto.

Video collegati a Riabilitazione vestibolare


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies