Cibo per il cuore: le noci di macadamia

Autore: Dott. Maurizio Ferro
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Da oltre 500 anni gli aborigeni australiani si nutrono di questi frutti per le loro proprietà nutrienti ed antiossidanti. Il nostro esperto in Cardiologia, il Dott. Maurizio Ferro, ci parla degli effetti benefici delle noci di macadamia sul nostro cuore e sull' organismo in generale

 

 

1) In che modo alcuni alimenti fanno bene al nostro cuore?

Ci sono dei cibi che contengono molti antiossidanti: più antiossidanti contiene un alimento, più questo è considerato salutare. L’ossidazione è un processo naturale alla base dell’invecchiamento. Per rendere comprensibile il fenomeno prendiamo come esempio il ferro: la ruggine, cioè ossido di ferro, corrode il metallo e lo deteriora. Per prevenire questo deterioramento si usa l’antiruggine. I flavonoidi, i polifenoli e gli acidi grassi polinsaturi sono sostanze che hanno proprietà antiossidanti per tutte le cellule del nostro organismo. Prevengono, per quanto riguarda il cuore, la formazione delle placche di aterosclerosi, che occludono le arterie coronarie e che provocano l’infarto. Il medesimo processo, quando interessa i vasi cerebrali, provoca l’ictus ischemico.

 

2) Cosa sono le noci di macadamia?

Anche se note agli europei solo dal 1958, le noci di macadamia sono molto apprezzate per il loro gusto gradevole. Questo tipo di noce rappresenta un alimento tradizionale per gli aborigeni australiani, e la pianta è stata successivamente portata dall’Australia alle isole Hawaii, dov’è tutt’oggi coltivata la qualità migliore.

Le noci sono semi oleosi, di forma rotonda, che vengono normalmente consumati tostati e salati, al naturale o ricoperti di cioccolato. I semi sono ricoperti da un guscio legnoso e molto duro, per questo vengono solitamente vendute già sgusciate.

 

3) Caratteristiche delle noci di macadamia

Le noci di macadamia sono molto nutrienti (i valori si riferiscono a 100 gr di noci):

  • 740 calorie (20% del fabbisogno giornaliero).
  • Rappresentano il 104% di fabbisogno giornaliero di vitamina B1;
  • Contengono un’alta percentuale di grassi (76%), la maggioranza di cui sono mono insaturi (59%).
  • Contengono pochi carboidrati (14%), proteine (8%), omega-7 (acido palmitico), antiossidanti, sali minerali (manganese, ferro, magnesio, calcio, selenio e fosforo) e fibre (8%).

 

4) Perché le noci di macadamia fanno bene al cuore?

Le sostanze antiossidanti contrastano il processo infiammatorio della placca di aterosclerosi, la quale, inglobando il colesterolo, potrebbe diventare “instabile”, andare incontro a rottura, provocare la trombosi dell’arterie e, quindi, l’infarto (cardiaco o cerebrale a seconda dell’arteria interessata).

L'acido Palmitico è un acido grasso saturo, costituente base degli altri grassi a catena più lunga. Ultimamente vi sono molti dibattiti sulla salubrità o meno di questa sostanza. È comunque indiscusso che piccole quantità sono necessarie, essendo il precursore degli altri acidi grassi a catena più lunga, come ad esempio gli acidi biliari (indispensabili per la digestione degli alimenti). In conclusione, sono di più gli acidi grassi insaturi (benefici): 59% su 76% del totale degli acidi grassi.

In definitiva, non esiste nulla al mondo che faccia solo bene o solo male. Esistono sostanze che fanno più bene che male ed atre che fanno più male che bene.

 

5) Le noci di macadamia fanno bene a tutti?

Le persone in sovrappeso devono stare attente alla quantità di noci che mangiano: sono, infatti, frutti molto calorici. Chi soffre di ipertensione, invece, dovrebbe evitare le noci tostate e salate, preferendo quelle naturali o ricoperte di cioccolato amaro (altro alimento antiossidante).

Attenzione, però! Sono estremamente tossiche per i cani, a cui causano debolezza e paralisi degli arti.

In conclusione: mangiamo di tutto. Tutto con moderazione. Non demonizziamo troppo il colesterolo, che è, in realtà, il maggior costituente della parete cellulare: è importante come lo sono i mattoni per una casa. Manteniamo, però, la nostra casa pulita con tanti antiossidanti.

Dott. Maurizio Ferro

Dott. Maurizio Ferro
Cardiologia


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies