Combattere l’acne senza farmaci: la Terapia Fotodinamica

Autore: Prof. Marcello Monti
Pubblicato:
Editor: Gloria Conalbi

Per rendere la terapia contro l’acne ancora più efficace, è possibile combinare il trattamento Micropeeling con la Terapia Fotodinamica che, senza ricorrere a farmaci, permette di ridurre ampiamente l’infiammazione da acne. Il Prof. Marcello Monti, esperto in Dermatologia a Milano, ci spiega di più sulla Terapia Fotodinamica

Cos’è la Terapia Fotodinamica?

Uno dei trattamenti più efficaci per la cura dell’Acne è il Micropeeling (Semplice o Combinato) che permette di tenere i pori aperti eliminando i comedoni (punti neri). Oggi si dispone di un trattamento ancora più efficace detto Terapia Fotodinamica o PDT, che elimina l’infiammazione del follicolo acneico sfruttando la reazione fotodinamica data dalla luce rossa. Il trattamento consiste nell’applicazione di lozione contenente una sostanza detta 5-aminolevulinico (5-ALA) sulle zone colpite dall’acne, poi si procede al bendaggio per favorire l’assorbimento del principio attivo nei follicoli. Dopo circa due ore, la sostanza si trasforma in Protoporfirina IX prodotto fotoinstabile che, esposto a luce LED rossa per 6 minuti, libera radicali di ossigeno che sterilizzano il follicolo ed eliminano l’infiammazione. Si verifica inoltre un effetto di intensa desquamazione che permette di eliminare punti neri e microcisti.

La Terapia Fotodinamica è dolorosa?

Durante il trattamento il paziente avverte una sensazione di calore che varia a seconda dell’intensità dell’acne. Qualora il calore percepito dovesse risultare mal sopportato dal paziente, è possibile ricorrere all’utilizzo di spray d’acqua per dare sollievo alla pelle. Una volta terminata la terapia, la pelle risulterà arrossata per qualche giorno e sarà necessario applicare un unguento ad effetto cicatrizzante, senza però bisogno di alcun bendaggio.

Quali sono le indicazioni al trattamento?

Tutte le forme di Acne infiammatorie cioè dove esiste il pericolo che si formino cicatrici è bene trattarle con Terapia Fotodinamica per spegnere subito l’infiammazione e quindi evitare la cicatrice.

Quali sono i vantaggi della Terapia Fotodinamica? Quali i limiti?

La Terapia Fotodinamica è altamente efficace contro l’infiammazione anche senza l’utilizzo di farmaci, il che ne permette un utilizzo ripetuto senza particolari limiti. L’unico limite della terapia è rappresentato dal permanere dell’arrossamento dopo terapia per alcuni giorni oltre che dai tempi di esecuzione che si aggirano intorno alle 3 ore.

La terapia fotodinamica può sostituire il Micropeeling?

La terapia fotodinamica non sostituisce il trattamento Micropeeling ma è un valido complemento al Micropeeling e insieme portano a regressione la maggioranza dei casi di Acne, anche se gravi, senza che il paziente debba utilizzare alcun farmaco.

Prof. Marcello Monti
Dermatologia

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Laser
Microdermoabrasione
Trattamento delle occhiaie
Rinomodellamento
Ringiovanimento mani
Criolipolisi
Elettrolipolisi
Ozonoterapia
Mesoterapia
Cavitazione
Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.