Coolsculpting, ovvero sbarazzarsi dei cuscinetti di grasso con il freddo!

Autore: Dott. Luca Paolelli
Pubblicato: | Aggiornato: 30/11/2018
Editor: Jennifer Verta

Dire addio alle adiposità localizzate senza far ricorso ai bisturi è possibile. Ci spiega in cosa consiste il trattamento di coolsculting, il Dott. Luca Paolelli, esperto in Medicina Estetica a Busto Arsizio.

Che cos’è il coolsculping?

Il coolsculpting o criolipolisi è uno dei più innovativi trattamenti di Medicina Estetica poiché consente di eliminare il grasso in eccesso da qualsiasi area sia essa addome, schiena, glutei, gambe o fianchi con l’ausilio del freddo.

Non si tratta di una procedura chirurgica di asportazione, per questa ragione possono sottoporsi all’intervento anche coloro che non necessitano perdere peso, ma vogliono combattere il rilassamento cutaneo o rimodellare alcune aree del proprio corpo. Il trattamento è, infine, indicato anche per le donne che soffrono di cellulite, dal momento che permette una riduzione dell’adipe di circa il 20% per ogni sessione.

Come avviene la procedura?

Grazie ad un dispositivo medico estremamente avanzato si colpiscono le aree interessate con dei raggi che raffreddano le cellule adipose sottocutanee fino a congelarle ed indurre un processo di apoptosi (la morte delle cellule adipose). Qualche settimana dopo l’intervento le cellule vengono smaltite in maniera definitiva dall’organismo, senza causare alcun trauma alla cute o necessitare un recupero post-intervento. Le tempistiche per ottenere i primi risultati possono variare a seconda del grado di adiposità, anche se generalmente una seduta di un’ora è sufficiente per vedere la differenza a distanza di circa 4 settimane, ed il risultato definitivo in circa due mesi. Qualora non si fosse soddisfatti è possibile anche ripetere il procedimento dopo circa due mesi dalla stabilizzazione.

Il coolsculpting è doloroso?

I soggetti che si sottopongono al trattamento riferiscono pizzicore e freddo al principio della procedura, ma in breve tempo ogni disturbo sparisce per effetto dell’effetto anestetico del ghiaccio. Il disturbo per il paziente è minimo dal momento che questi può sottoporsi all’operazione stando comodamente seduto o da sdraiato.

È un trattamento adatto a tutti?

Il coolpsculpting è un trattamento molto vantaggioso e poco invasivo, ciononostante, si tratta comunque di un intervento, per il quale è bene affidarsi sempre a mani esperte.

Dott. Luca Paolelli
Medicina estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies