Diatermia: la cura definitiva per la tendinite e gli strappi muscolari

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 14/11/2018
Editor: Top Doctors®

La Diatermia è un nuovo trattamento di riabilitazione fisica che cura attraverso un aumento della temperatura. Si tratta di una tecnica che cura i tessuti danneggiati in profondità grazie a soli 30 minuti di sessione, accelerando notevolmente il processo di guarigione delle lesioni muscolari. Gli esperti in Medicina dello sport ci mostrano tutti i vantaggi di questo nuovo trattamento.

 

 

La diatermia crea una corrente di spostamento di cariche che interviene sul cosiddetto “tessuto basico”, cioè nella relazione fra le cellule ed il loro microambiente, generando un aumento della temperatura. Si tratta di una corrente elettrica ad alta frequenza che viaggia tra due elettrodi posti sulla pelle del paziente.

 

Grazie a questo sistema, il team medico riesce a ottimizzare la concentrazione di quest’energia su differenti livelli di profondità nei tessuti (dalla pelle fino all’osso). L’intercambio elettrolitico cellulare permette di creare un equilibrio nel tessuto. L’azione termica diminuisce la sensazione di dolore e favorisce la rigenerazione dei tessuti. In questo modo, si riduce il tempo della convalescenza grazie all’incremento metabolico dei tessuti provocato dall’aumento della temperatura.

 

La diatermia è un trattamento fisico riabilitativo che stimoli diversi strati danneggiati di tessuto (muscoli, tendini, pelle...), aumentando la loro temperatura. Così, si ottiene un aumento della vascolarizzazione e un aumento dell’apporto del sangue. Il paziente solo nota un leggero calore nella zona interessata. Questo trattamento non richiede nessun tipo di anestesia né iniezioni di calmante, per questo è adatto a ogni tipo di paziente.

 

A differenza di altri metodi di riabilitazione fisica, la diatermia riesce a stimolare i tessuti in profondità fino ad arrivare alla zona lesionata. Con un sessione di 30 minuti di Diatermia per 4 o 6 giorni, si può accelerare notevolmente la guarigione di danni muscolari.

 

Diatermia: che tipo di lesioni cura

 

Si tratta di diverse tecniche manuali, che devono essere eseguite da un esperto fisioterapista. Le più comuni sono:

  • Tendinite (acuta e cronica)
  • Strappi muscolari
  • Lesioni muscolari

Inoltre, è possibile combinare la diatermia con altri trattamenti manuali (massaggi etc) senza il rischio di compromettere il suo effetto.

 

In collaborazione con il Dr. Angel Bigas Bonamusa

 

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Medicina dello sport


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies