Dieci consigli per mantenere i denti bianchi

Autore: Top Doctors®
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

 

Gli sbiancamenti dentali non durano per sempre. Se si mangiano o si bevono continuamente alimenti che contengono coloranti è possibile notare che il bianco dei denti si deteriora dopo il primo mese in cui si è effettuato uno sbiancamento dal dentista. Come fare? Ne parliamo con il nostro esperto in Odontoiatria

Bastano alcuni semplici accorgimenti affinché i denti rimangano bianchi per 2-3 anni. Ecco alcuni consigli per aiutarti a mantenere i denti sani senza dover tornare in poco tempo dal dentista.

 

Alimentazione corretta

Evita il consumo di alimenti e bevande che intaccano lo smalto dei denti, come caffè, the, coca-cola, succhi industriali, vino rosso, frutta rossa, aceto balsamico, salsa di soia e coloranti come il curry. Se si vogliono comunque consumare questi prodotti, è consigliabile utilizzare una cannuccia affinché il contatto tra i liquidi e la zona esterna dei denti non sia diretto. Gli alimenti suggeriti, invece, sono quelli ricchi d’acqua, come frutta e verdure crude (mele, pere, ecc.) che stimolano la salivazione; quest’ultima, difatti, lava i denti e allo stesso tempo neutralizza quegli acidi che causano carie ed erosione dello smalto. La masticazione di chewing-gum dopo i pasti ha il medesimo effetto poiché stimola la produzione di saliva.

 

Buona igiene orale

Subito dopo aver consumato queste bevande, è buona norma sciacquarsi la bocca e lavarsi i denti con lo spazzolino. Durante la giornata, i denti vanno puliti almeno due volte con lo spazzolino e una volta utilizzando il filo interdentale per eliminare la placca batterica. Una o due volte a settimana è possibile lavarsi i denti con un dentifricio sbiancante per evitare la comparsa di macchie superficiali e denti gialli. Ogni 6 mesi è consigliabile effettuare una visita odontoiatrica.

 

Correggere alcune abitudini

È chiaro che è necessario ridurre il consumo di alcol ed aumentare quello di acqua: il primo, difatti, produce disidratazione e limita la produzione di saliva. Anche il tabacco rischia di compromettere i denti bianchi poiché è un potente colorante; analogamente, vanno evitate le bevande energetiche, i quali coloranti risultano abrasivi per lo smalto. Infine, quando si utilizza il collutorio, occorre verificare che tali prodotti non contengano alcol.

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Odontoiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies