Filler e botulino: qual è la differenza?

Autore: Dott. Fulvio Conte
Pubblicato:
Editor: Marta Buonomano

Filler e botulino sono sicuramente i trattamenti di Medicina Estetica più richiesti e più eseguiti al mondo. Tuttavia spesso si fa confusione su funzioni e indicazioni di entrambi. Il Dott. Conte Fulvio, specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica a Roma, fa chiarezza e ci parla di queste procedure

Che cosa sono i filler?

Per filler si intende un materiale riempitivo (“to fill” in inglese significa riempire) che serve per trattare rughe, pieghe e creare volumi. Da zigomi più pronunciati a labbra più piene, da rughe del solco nasogenieno alle fastidiose rughe del contorno labbra i filler sono una soluzione valida e scarsamente invasiva. Diversi sono i materiali che possono essere usati e la loro scelta dipende essenzialmente dall’inestetismo da trattare: fondamentale accertarsi che i materiali usati siano totalmente riassorbibili in quanto i filler permanenti possono portare a degli esisti disastrosi e potenzialmente pericolosi. Il filler dura in media da i 4 a 12 mesi in base al tipo di materiale utilizzato, la sua densità e al metabolismo del paziente.

Che cosa s’intende, invece, per botulino?

Il botulino è invece un farmaco che induce una riduzione della funzionalità del tessuto muscolare nel quale viene iniettato. Motivo per cui a scopo estetico è utilizzato per trattare principalmente le rughe di espressione ovvero le rughe della parte superiore del volto come le rughe verticali che si formano tra gli occhi, le rughe orizzontali della fronte e le cosiddette zampe di gallina. Il botulino è un farmaco molto sicuro che viene utilizzato anche in patologia medica per trattare ad esempio l’iperidrosi (sudorazione eccessiva), spasmi muscolari, emicranie e molto molto altro. La durata del botulino varia dai 4 ai 6 mesi.

È possibile associare queste due procedure?

Sia filler che botulino sono dei trattamenti ambulatoriali che vengono eseguiti senza anestesia o con anestesie topiche. Si eseguono delle punture con diverse tecniche in base al materiale utilizzato e l’inestetismo da trattare. Sono assolutamente dei trattamenti compatibili ed addirittura sinergici tra loro.

Esistono controindicazioni a filler e botulino?

Scarse sono le controindicazioni e gli eventi avversi a seguito di infiltrazioni sia di filler sia di botulino ma rimane fondamentale rivolgersi a professionisti esperti e strutture appropriate.

Dott. Fulvio Conte
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies