Gengivite e parodontite: quanto è importante una buona igiene orale?

Autore: Prof.ssa Magda Mensi
Pubblicato:
Editor: Antonietta Rizzotti

Una buona igiene orale è fondamentale per prevenire infezioni come la parodontite e la gengivite. La Prof.ssa Magda Mensi, esperta in Odontoriatria a Brescia, ci spiega in quali casi è necessario ricorrere alla chirurgia

Cos’è la parodontologia?

La parodontologia è una branca dell’Odontoiatria che studia il parodonto, i suoi tessuti e tutte le relative patologie. Il parodonto rappresenta l’insieme di elementi localizzati attorno al dente per conferirgli sostegno:
Gengiva

  • Cemento radicolare (ricopre la radice del dente)
  • Legamento parodontale (lega la radice all’osso alveolare)
  • Osso alveolare (contiene le radici dentarie)

Inoltre, la corona del dente, che è la parte più visibile del dente all’interno della cavità orale, è unita saldamente alla gengiva in modo da non permettere la penetrazione di microbi e batteri. 

Quali sono le principali patologie che colpiscono il parodonto?

La malattia parodontale comprende le gengiviti e le parodontiti, infiammazioni che colpiscono i tessuti attorno al dente, le cui cause sono principalmente batteriche:

  • Gengivite: interessa la gengiva prossima al dente ed è caratterizzata principalmente da arrossamento, aumenti di volume e sanguinamento; 
  • Parodontite: i primi segni di una parodontite sono rappresentati dalla tasca parodontale, spazio che si crea tra dente, gengiva e osso a causa di un’infezione che permette ai batteri di migrare in profondità, e da recessione della gengiva. Generalmente questa patologia è sempre preceduta da gengivite. 

Quanto è importante avere una buona igiene orale?

L’igiene orale è fondamentale per prevenire l’insorgenza di infezioni, carie e malattie parodontali. Sarebbe opportuno effettuare delle sedute di controllo dall’igienista, specializzato nel trattamento e nella prevenzione di questo tipo di patologie, ogni sei mesi. Questo è importante soprattutto per quei soggetti che sono predisposti geneticamente a patologie parodontali gravi che potrebbero causare la perdita dei denti anche in giovane età. 
È cura dell’igienista eseguire un sondaggio per poter valutare la situazione gengivale. 

Come si esegue il sondaggio?

Il sondaggio è una tecnica che viene eseguita inserendo (in modo delicato) una sonda in acciaio dalle punte arrotondate, tra la gengiva e il dente, per verificare e valutare la salute delle gengive e misurare il solco gengivale. Se durante il sondaggio il solco gengivale risulta superiore ai 3 mm o si verifica sanguinamento, con molta probabilità, si è in presenza di gengivite o parodontite.

Quando bisogna ricorrere alla chirurgia parodontale?

La chirurgia parodontale interviene quando le lesioni gengivali o parodontali sono molto gravi e non possono essere trattate con la terapia non chirurgica. 
Può essere di due tipi:

  • Resettiva: caratterizzata dalla correzione dei difetti gengivali e ossei che determinano alterazioni della morfologia gengivale. Attraverso questa tecnica viene rimodellato l’osso di sostegno dei denti e rimosse le tasche parodontali (causa delle infiammazioni batteriche);
  • Rigenerativa: caratterizzata dalla ricostruzione e rigenerazione (attraverso l’innesto di un nuovo tessuto osseo), dell’osso perso a causa della patologia.

Prof.ssa Magda Mensi
Odontoiatria

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies