Gli inestetismi della cute spariscono con il laser Nd-Yag

Autore: Prof. Antonio Ottaviani
Pubblicato: | Aggiornato: 15/11/2018
Editor: Jennifer Verta

Quali sono gli impieghi ed i vantaggi associati al laser Nd-Yag? Ce lo spiega il Prof. Antonio Ottaviani, esperto in Chirurgia Plastica a Roma

Che cos’è il laser Nd-Yag?

Il laser Nd-Yag è un laser di ultima generazione utilizzato in Medicina e Chirurgia Estetica per trattare molti inestetismi della pelle. Si può usare per il trattamento dei capillari e delle teleangectasie degli arti inferiori, che si presentano con colorazioni tra il rosso e il blu. Le teleangectasie, in particolare, si presentano come una “ragnatela” di vasi sottilissimi. Con il laser questi vasi vengono foto-termocoagulati e scompaiono del tutto in 2/3 sedute effettuate a distanza di un mese l’una dall’altra. L’impiego del laser Nd-Yag non provoca dolore né durante né dopo il trattamento dell’area interessata. L’unico effetto visibile sarà un arrossamento temporaneo facilmente trattabile con creme antinfiammatorie. Nelle settimane successive sarà inoltre necessario evitare l’esposizione al sole ed utilizzare opportuni filtri solari.

Con questo laser possiamo trattare inoltre:

Angiomi

Gli angiomi sono inestetismi permanenti di colore rosso scuro, che derivano dai vasi sanguigni delle porzioni superficiali del derma. Possono presentarsi anche fin dalla nascita e tendono ad assumere dimensioni superiori con il tempo a causa della dilatazione dei vasi coinvolti. Il laser è in grado di eliminarli con sedute ripetute in funzione della loro estensione.

Couperose

L’arrossamento frequente ed intenso di una parte del viso, solitamente le guance, prende il nome di couperose. Colpisce maggiormente le donne ed è dovuto all’anomala dilatazione di capillari in questa zona, specialmente in presenza di bruschi cambi di temperatura. Le cause sono varie ed includono problemi di carattere allergico (per esempio ai raggi solari), ormonale, psicologico o semplicemente costituzionale. In caso di cronicizzazione, la couperose può accompagnarsi a teleangectasie.

Iperpigmentazioni del Viso e della Pelle

Le macchie presenti sul viso e sul corpo che prendono una colorazione più scura se sottoposte all’esposizione solare vengono definite iperpigmentazioni. Queste includono, oltre alle già citate macchie solari:

  • Le lentiggini
  • Le efelidi
  • I melasmi
  • Le macchie senili.

Si possono sviluppare con l’assunzione di alcuni farmaci (per es. gli anticoncezionali), con l’invecchiamento cutaneo, per problemi vascolari, patologie endocrine o sistemiche.

Verruche

Le verruche sono le manifestazione cutanea del virus HPV anche se tende a comparire maggiormente in aree sottoposte a sfregamenti ed urti. Non sono dolorose ed in alcuni casi possono scomparire in maniera spontanea, anche se di solito tendono a diffondersi localmente.

Ipercheratosi

L’ipercheratosi è la crescita di cellule epiteliali che si accumulano in un punto localizzato provocando un ispessimento della cute. Sono dovute a piccoli traumi ripetuti o irritazioni, ma anche conseguenza degli stimoli atmosferici e dell’invecchiamento cutaneo.                       

Tatuaggi

I tatuaggi possono essere eliminati, senza esiti cicatriziali con l’uso del laser Nd-Yag. Naturalmente sono necessarie diverse sedute a distanza di almeno 3 mesi una dall’altra.

Prof. Antonio Ottaviani
Chirurgia plastica e estetica

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies