I nuovi sistemi di ortodonzia invisibile

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 14/11/2018
Editor: Top Doctors®

Che cos’è l’ortodonzia invisibile? Gli esperti di Odontoiatria ci spiegano quali sono i suoi vantaggi.

 

 

Che tipi di ortodonzia invisibile esistono?

 

L’ortodonzia invisibile permette di sistemare la dentatura con apparecchi non visibili o visibili solo in parte. Si potrebbero individuare due diverse categorie: l’ortodonzia invisibile con mascherine trasparenti (Invisalign) e l’ortodonzia linguale.

 

L’ortodonzia invisibile consiste nell’utilizzo di mascherine trasparenti, create su misura per ogni paziente. Il paziente deve portare queste mascherine tutto il giorno, e togliersele solo durante i pasti. È un metodo altamente estetico e molto comodo, in quanto la persona che le porta può togliersi e mettersi la mascherina da sola senza recarsi da un medico. Inoltre, l’apparecchio si adatta perfettamente alla superficie dei denti, senza graffiare le guance. Le mascherine vengono cambiate ogni due settimane circa.

 

L’ortodonzia linguale funziona in maniera molto simile all’ortodonzia invisibile. L’unica differenza è che gli attacchi ortodontici, invece di essere incollati sulla superficie esterna dei denti, si trovano nella parte interna, in modo che il sistema risulti completamente invisibile.

 

Il sistema è efficace quanto quello tradizionale?

 

L’ortodonzia invisibile è efficace quanto quella tradizionale, anche se per ottenere i risultati desiderati potrebbe essere necessario un tempo maggiore. Naturalmente, il tempo necessario dipende dal tipo di malocclusione e dalla complessità del caso clinico.

 

L’ortodonzia linguale, invece, ha una durata simile a quella tradizionale e i risultati sono gli stessi. L’odontoiatra valuterà ogni singolo caso, decidendo quale sistema si adatta meglio ad ogni paziente.

 

Quando si iniziano a vedere i primi risultati?

 

I primi risultati si iniziano a vedere anche dopo un mese di trattamento. Il vantaggio di entrambi i sistemi è che i risultati sono visibili fin da subito e per tutta la durata del trattamento, in quanto i denti sono scoperti. Nell’ortodonzia tradizionale, i denti sono coperti e, quindi, i risultati si vedono solo una volta tolto l’apparecchio. Naturalmente questo aumenta la soddisfazione del paziente.

 

L’ortodonzia invisibile e l’ortodonzia linguale sono un’ottima alternativa all’ortodonzia tradizionale, in quanto si ottengono gli stessi risultati senza dover rinunciare al fattore estetico. Gli adulti che si sentono troppo “grandi” per portare l’apparecchio troveranno in questi due sistemi la risposta ai loro problemi di dentatura.

 

In collaborazione con la dott.ssa Elvira Antolín Horno

 Redazione di Topdoctors

Redazione di Topdoctors
Odontoiatria


Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies